Mostra del cavallo 2019, un'edizione piena di incognite.

Mostra del cavallo 2019, un'edizione piena di incognite.
Mostra del cavallo 2019, un'edizione piena di incognite.

Ancora molte incognite per l’edizione 2019 della Mostra del cavallo. In tanti si chiedono infatti come mai ancora tutto taccia riguardo a questa attesa manifestazione che si svolge solitamente nei primi giorni di settembre. Dopo la sospensione del 2017, il 2018 era stato un anno di ripartenza con un'edizione zero più piccola rispetto a quelle del passato, e in una nuova location che aveva  

aveva consentito un taglio dei costi di gestione. Ad ospitare la manifestazione legata al mondo equestre era stato infatti il Parco Langer, apprezzatissimi gli spettacoli e le dimostrazioni andati in scena nell’anfiteatro dell’Ansa del Tevere. Era stata anche ridefinita la dirigenza, con un ruolo più incisivo destinato ai privati e la nomina a presidente del rappresentante del Comune. A mettere nero su bianco l’argomento è è Andrea Lignani Marchesani (Fdi) che ricorda come negli anni precedenti in questo peridoo dell’anno erano già state definite date e programmi della Mostra del Cavallo. Anche le pubblicità di quella che è stata per anni la seconda Mostra d'Italia campeggiavano non solo a Città di Castello ma anche in zone limitrofe tra novità e attrazioni dell'evento. L’edizione 2019 della Mostra del Cavallo a che punto è? Il capogruppo di Fratelli d’Italia nell’interrogazione presentata all’amministrazione comunale tifernate chiede chiarimenti. Alla guida dell’evento c’è attualmente Marcello Euro Cavargini, nominato nel novembre 2018 nuovo presidente dell’associazione mentre a Domenico Duranti è stata affidata la carica di Vice Presidente.