Sansepolcro, un’opera preziosa, “La Purificazione della Vergine”, è protagonista ad Urbino alla mostra Da Raffaello Raffaellino del Colle

Sansepolcro, un’opera preziosa, “La Purificazione della Vergine”, è protagonista ad Urbino alla mostra Da Raffaello Raffaellino del Colle
Sansepolcro, un’opera preziosa, “La Purificazione della Vergine”, è protagonista ad Urbino alla mostra Da Raffaello Raffaellino del Colle

Nuovo prestito di un’opera esposta al Museo Civico di Sansepolcro e visibile fino al prossimo 13 ottobre fuori dalla città in una mostra prestigiosa: a lasciare il capoluogo pierfrancescano questa volta è stata la “Purificazione della Vergine e Presentazione di Gesù al Tempio” di Raffaellino del Colle, che è stata restaurata di recente e che ora è inserita nella mostra “Da Raffaello. Raffaellino del Colle”, allestita nella Sala del Castellare del Palazzo Ducale di Urbino e curata da Vittorio Sgarbi, la cui  inaugurazione è avvenuta lo scorso 17 maggio.

La Purificazione della Vergine, datata 1535/1536, rappresenta una delle principali attrazioni presenti nelle sale del Museo Civico biturgense, conosciuto soprattutto per i capolavori di Piero ma ricco anche di numerose opere dei più affermati artisti locali. Nel 2017, grazie alla donazione del Lions Club, la tela come detto è stata oggetto di un’importante opera di restauro che ha restituito nuova linfa al dipinto. L’esposizione urbinate fa da apripista alle celebrazioni urbinati del 2020 per il quinto centenario della morte di Raffaello Sanzio (1483 - 1520), del quale Raffaellino (1494/97 - 1566) fu uno dei più fedeli e intelligenti seguaci. Per la prima volta si potranno ammirare riunite alcune delle sue opere più significative provenienti da chiese e musei di Roma, Cagli, Mercatello sul Metauro, Perugia, Piobbico, Sansepolcro, Sant’Angelo in Vado, Urbania, Urbino.