Monte Santa Maria Tiberina si prepara ad ospitare una grande iniziativa culturale dedicata a un genio della pittura, Francisco Goya.

Monte Santa Maria Tiberina si prepara ad ospitare una grande iniziativa culturale dedicata a un genio della pittura, Francisco Goya.
Monte Santa Maria Tiberina si prepara ad ospitare una grande iniziativa culturale dedicata a un genio della pittura, Francisco Goya.

Negli ultimi anni Monte S. Maria Tiberina ci ha abituato a proposte culturali di altissimo livello, in gran parte legate al nome di Caravaggio, che in questo borgo è stato al centro di esposizioni e convegni di rilievo internazionale. Il tutto per via del fatto che il cardinale Bourbon, la cui famiglia era proprietaria dell’omonimo castello che domina il centro storico montesco, fu un grande protettore del tormentato genio vissuto fra ‘5 e ‘600. Ora l’attenzione degli organizzatori di quegli eventi si sposta su un altro dei geni della pittura mondiale, lo spagnolo Francisco Goya, che il 13 e il 14 luglio sarà protagonista di un eccezionale evento, ancorché della durata di soli due giorni. L’occasione per gli appassionati d’arte sarà davvero unica, perché potranno ammirare in quei giorni nelle sale del castello alcune preziose opere autografe del maestro di Saragozza vissuto a cavallo fra il 18° e il 19° secolo, lavori che saranno accompagnati da una serie di disegni preparatori. Nel corso delle due giornate dell’attesissima mostra si svolgeranno anche convegni specialistici con la partecipazione di studiosi internazionali e accademici provenienti dalle più prestigiose Università Europee. Contestualmente, nelle cantine del Castello, verrà esposta l’opera “Rompere vecchie abitudini” dell’artista contemporaneo Pepe Moll de Alba. Quest’anno oltre alla Regione Umbria , alla Provincia di Perugia e all’Università di Perugia ha concesso il proprio patrocinio anche l’ambasciata di Spagna a conferma del pregio dell’iniziativa.