Eccellenze all’auditorium di Santa Chiara per il concorso Maria Giubilei.

Eccellenze all’auditorium di Santa Chiara per il concorso Maria Giubilei.
Eccellenze all’auditorium di Santa Chiara per il concorso Maria Giubilei.

Altissimo livello musicale, concorrenti giunti da varie parti del mondo, tanto pubblico al concerto finale dei premiati: in sintesi potrebbe essere questo il bilancio del concorso internazionale pianistico promosso dalla Fidapa Alta Valle del Tevere a Sansepolcro, che all’auditorium di Santa Chiara ha proposto la ventesima edizione del premio dedicato a Maria Giubilei e rivolto ai pianisti più giovani e la quarta di quello riservato a concorrenti fra i 25 e i 35 anni che porta il nome di Paola Baschetti, fondatrice e animatrice per tanti anni dell’iniziativa. La prestigiosa commissione giudicatrice guidata dal maestro Aquiles Delle Vigne ha assegnato sei borse di studio ad altrettanti giovani per la sezione Maria Giubilei: fra di loro anche il dotatissimo biturgense Massimiliano Soriente, non ancora 15enne. La Fondazione Marco Gennaioli Onlus, da qualche anno sostenitrice dell’iniziativa, ha riservato un premio apposito al concorrente più giovane, in questo caso il 14enne Alessandro Dipaola. Grandi emozioni e grandi applausi comunque per tutti i finalisti. Altrettanto entusiasmo, se non ancora maggiore, quello espresso dal pubblico per i quattro finalisti del premio Baschetti. Un terzo premio ex aequo è andato alla giapponese Yasuyo Segawa, alla quale è stato conferito anche il premio della Fidapa nazionale per la miglior concorrente donna della manifestazione, e a Elia Cerino, mentre al secondo posto si è piazzato Hok Chun Chung, originario di Hong Kong. Strepitoso l’esito del vincitore assoluto, il cinese Qianyi Xu, impegnato nella serata finale in una travolgente esecuzione di Petruchka di Stravinskij. Applausi calorosissimi per tutti alla fine della riuscita manifestazione.