Drappo tricolore sulla Torre civica. Emozionante ceriminia a Città di Castello per la Festa della Repubblica.

  • Drappo tricolore sulla Torre civica. Emozionante ceriminia a Città di Castello per la Festa della Repubblica.
  • Drappo tricolore sulla Torre civica. Emozionante ceriminia a Città di Castello per la Festa della Repubblica.
Drappo tricolore sulla Torre civica. Emozionante ceriminia a Città di Castello per la Festa della Repubblica.

Città di Castello celebra la Festa della Repubbica. Grande festa ieri sera in piazza Gabriotti con una Torre civica vestita a festa con il tricolore. A garantire lo spettacolo come ogni anno sono stati i Vigili del Fuoco, nello specifico i capi-squadra, Elio Peli e Massimo Mancinelli, del distaccamento tifernate, che hanno srotolato il drappo lungo lo storico edificio mentre la Filarmonica G. Puccini intonava le note dell'Inno nazionale e in cielo brillavano i fuochi d'artificio.

Una manifestazione, la Festa della Repubblica, senza dubbio inedita, che da dal 2003 grazie al Rotary Club di Città di Castello si ripete ogni anno sempre con grande successo e cornice di pubblico. Il momento più spettacolare della serata (coordinata in maniera impeccabile da Claudio Tomassucci) sulle note della Filarmonica G. Puccini diretta dal maestro Francesco Marconi, e il Coro degli alunni dell'Istituto comprensivo Alberto Burri di Trestina, diretti dal maestro Francesco Banconi, è stato preceduto dagli interventi del sindaco, Luciano Bacchetta, del Presidente del Rotary Club, Lorenzo Nicasi e del Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco di Perugia, Michele Zappia che hanno tutti sottolineato il grande significato storico e sociale di una manifestazione che travalica i confini comunali e comprensoriali. Il sindaco, Luciano Bacchetta, ha infine salutato e ringraziato l’ormai ex capo-distaccamento dei Vigili del Fuoco, Massimo Vescarelli, capo reparto esperto da venerdi scorso in pensione e con lui tutti i vigili del fuoco.