Ripristinare la viabilità locale: il sindaco Paolo Fratini scrive al Prefetto

Ripristinare la viabilità locale: il sindaco Paolo Fratini scrive al Prefetto
Ripristinare la viabilità locale: il sindaco Paolo Fratini scrive al Prefetto

Uniti i sindaci della Valtiberina per sbloccare in tempi brevi la situazione legata alla viabilità locale fortemente danneggiata dall’interruzione improvvisa della E45. A farsi sentire sul fronte dell’emergenza viaria è anche il sindaco di San Giustino che ha scritto una lettera al Prefetto mettendo in luce non solo la difficile realtà venutasi a creare a seguito della chiusura della E45, ma anche quella che da mesi sta pesando sul territorio sangiustinese e non solo, a seguito della frana che il 15 marzo 2018 ha bloccato per l’ennesima volta il collegamento diretto con le vicine marche. Mosso anche da una missiva inviata al comune da un imprenditore locale che lamenta le difficoltà a cui devono far fronte le aziende del territorio, il sindaco ha così elencato le molteplici problematiche legate alla vallata. Se i collegamenti stradali sono dimezzati anche a causa di opere incompiute che sono sotto gli occhi di tutti, ad alleggerire la situazione non sono certo i trasporti ferroviari interrotti da Città di Castello a Sansepolcro e ripresi nell’autunno scorso verso Perugia con orari discutibili a detta dei pendolari e una velocità ridotta che non consente spostamenti celeri da un capoluogo all’altro. Torna quindi forte l’esigenza di riportare l’attenzione alla situazione del cantiere di Bocca Trabaria. Fratini ricorda che assieme agli altri Sindaci del versante Marchigiano, era stata suggerita la sospensione dei lavori di ripristino della frana, consapevoli che in inverno ad una altitudine di 1.050 metri, i cantieri sarebbero andati a rilento. La sospensione poteva consentire l’apertura nei mesi invernali del valico con un senso unico alternato, proposta questa che non è stata accolta, diniego al quale erano seguite le proposte di ben quattro alternative stradali. Ma dopo la chiusura della E45 anche le alternative stradali si sono ridotte drasticamente. In conclusione Fratini chiede al Prefetto di attivarvi presso il Governo con tutti gli strumenti possibili, al fine di accelerare e favorire tutte le soluzioni necessarie per il superamento di questa situazione di isolamento e per gestire inoltre le ripercussioni che la stessa avrà sui nostri territori sul piano economico e sociale.