I nati del 2018 protagonisti dell'Epifania di Porta Romana a Sansepolcro

I nati del 2018 protagonisti dell'Epifania di Porta Romana a Sansepolcro
I nati del 2018 protagonisti dell'Epifania di Porta Romana a Sansepolcro

L’accoglienza e il benvenuto ai nuovi nati nella comunità: a Sansepolcro in sostanza è questo il significato ultimo della festa della Befana organizzata anche quest’anno dalla Rionale di Porta Romana in un’affollata sala di Palazzo Graziani, nel cuore dell’antico quartiere biturgense. Un concetto questo sottolineato anche dal sindaco Mauro Cornioli, intervenuto all’iniziativa, il quale ha anche voluto ringraziare pubblicamente Ilva Poggini, per lunghi anni presidente della Rionale, per il suo costante e generoso impegno a favore di questa che è la parte più antica della città pierfrancescana. A Introdurre a manifestazione è stata la vicepresidente della Rionale Mimma Brilli: l’associazione anche in questa Epifania 2019 ha donato a ciascun neonato nel quartiere un attestato di benvenuto e la tessera onoraria di socio della stessa Rionale.  A sua volta don Giancarlo Rapaccini, parroco della Cattedrale, ha ricordato a tutti come Dio per incontrare l’umanità abbia voluto farlo presentandosi nelle vesti di un bambino. I piccoli nati nel 2018 nel rione sono stati dunque accolti in una genuina atmosfera di festa, basata su valori semplici ma fondamentali e accompagnata dai canti dei Befani della Montagna, portatori con le loro voci, trombe, tamburelli e fisarmoniche di una tradizione autenticamente popolare del territorio. Una platea composta da giovani genitori, bambini piccolissimi, nonni premurosi e commossi, volontari della Rionale e semplici cittadini è stata infine la vera protagonista di questa festa nella quale le nuove famiglie sono state abbracciate da quella più grande famiglia allargata che è la comunità di Porta Romana.