Ancora lo spettro delle truffe in Altotevere. Fermano persone per chiedere contanti. Forze dell'ordine mettono in guardia.

Ancora lo spettro delle truffe in Altotevere. Fermano persone per chiedere contanti. Forze dell'ordine mettono in guardia.
Ancora lo spettro delle truffe in Altotevere. Fermano persone per chiedere contanti. Forze dell'ordine mettono in guardia.

Ignoti e potenziali truffatori fermano le persone di solito anziane e con la scusa di richiedere dei soldi a nome del figlio o dei nipoti, tentano di spillare piccoli importi. Pochi spicci o cifre importanti: queste persone sono disposte a tutto pur di accaparrarsi del contante.

A Città di Castello ad agire è stato un giovane, italiano, con una monovolume blu, che ha avvicinato una donna anziana raccontando la storia fasulla del figlio e di un presunto debito di circa 400 euro da saldare fingendo persino una telefonata davanti alla donna.

Le raccomandazioni da parte delle forze dell'ordine restano sempre le stesse: nessuna azienda o ente pubblico, comprese le Forze di Polizia, invia dipendenti e richiede pagamenti a domicilio soprattutto se la visita non è preavvisata da una lettera formale; non aprire la porta agli sconosciuti, anche se in possesso di tesserini con foto e soprattutto non consegnate soldi a chi ve ne chiede accampando strane storie.

Ultime notizie di Cronaca per Città di Castello