Volley: Elisa mazzasoma commenta il suo rientro in campo da titolare dopo due mesi di assenza.

  • Volley: Elisa mazzasoma commenta il suo rientro in campo da titolare dopo due mesi di assenza.
  • Volley: Elisa mazzasoma commenta il suo rientro in campo da titolare dopo due mesi di assenza.
  • Volley: Elisa mazzasoma commenta il suo rientro in campo da titolare dopo due mesi di assenza.
Volley: Elisa mazzasoma commenta il suo rientro in campo da titolare dopo due mesi di assenza.

Abbiamo giocato sul suo cognome parlando di Mezzasoma a mezzo servizio, in relazione al rientro in campo da titolare dopo due mesi esatti (a Castelfranco di Sotto si era rivista solo in un breve frangente alla fine del secondo set) del forte opposto della Piccini Paolo spa San Giustino. L’esperienza della giocatrice c’era però tutta, eccome! E così, con 9 punti messi a segno in frangenti importanti della sfida contro la Timenet Empoli, Elisa Mezzasoma ha fatto capire che anche la convalescenza dall’infortunio, dovuto a un problema alla spalla, sta oramai per terminare. Nel sabato in cui era indisponibile capitan Silvia Tosti, coach Marco Gobbini ha optato per lei con una mossa che è sembrata quasi a sorpresa, ma ha avuto ragione: la squadra ha giocato alla sua maniera e ha vinto nettamente per 3-0. “Alla fine – commenta Elisa Mezzasoma – è stata un’affermazione abbastanza agevole contro un’avversaria che non ci hai mai messo in seria difficoltà. Sia chiaro: tutto ciò è avvenuto anche per merito nostro, perché siamo state brave a spingere in battuta e a tenere molto bene in difesa”. Hai colpito di precisione e – come specificato – di esperienza, ma verso la fine del match hai anche ricominciato a caricare il braccio. Un buon segno? “In effetti, nel finale sentivo che andava meglio. Durante la settimana avevo riprovato ad attaccare anche di potenza, senza comunque forzare più del dovuto. Adesso, debbo riprendere il giusto ritmo partita”. In termini percentuali, fino a dove arriva la tua condizione attuale? “Diciamo intorno al 60%, quindi significa che ancora debbo recuperare in pieno, anche se i fastidi alla spalla sembrano essere finalmente spariti. Siamo sulla strada buona”. Quanto ti è pesato il dover star fuori per due mesi, considerando il fatto che sei una titolare fissa della squadra? “E’ normale che a nessuno faccia piacere, anche se a penalizzarti sono le condizioni fisiche, però le compagne hanno dato una bella dimostrazione di grinta e carattere: non si sono lasciate condizionare e debbo fare un plauso speciale a chi mi ha sostituto nel ruolo, Giorgia Silotto, che ha dimostrato la sua bravura nell’agire anche da posto 2. C’è poi un gruppo davvero unito e questo conta molto”. Una volta tornata Elisa Mezzasoma, manca all’appello solo Silvia Tosti. “E speriamo che rientri al più presto, magari già la prossima settimana”. Domenica pomeriggio, impegno a Cesena per affrontare l’unica compagine che finora, in questa stagione, è stata capace di espugnare il PalaVolley. È l’ultima spiaggia per le speranze play-off della Piccini Paolo spa? “Certamente! È classica partita da “dentro” o “fuori”: o la vinciamo – e allora sarebbe ricandidatura piena – oppure se dovessimo scendere a -9, ma anche a -7 dal terzo posto, sarebbe davvero dura rimontare, per non dire praticamente impossibile. Rispetto al match di andata, siamo migliorate dal punto di vista dell’intesa e del temperamento, armi che dovremo assolutamente mettere in campo”.