Bliz di Carabinieri, Polizia e Guardia di Finanza prima dell'entrata a scuola per controlli anti droga a Città di Castello.

  • Bliz di Carabinieri, Polizia e Guardia di Finanza prima dell'entrata a scuola per controlli anti droga a Città di Castello.
  • Bliz di Carabinieri, Polizia e Guardia di Finanza prima dell'entrata a scuola per controlli anti droga a Città di Castello.
  • Bliz di Carabinieri, Polizia e Guardia di Finanza prima dell'entrata a scuola per controlli anti droga a Città di Castello.
Bliz di Carabinieri, Polizia e Guardia di Finanza prima dell'entrata a scuola per controlli anti droga a Città di Castello.

Sono quattro gli studenti portati negli uffici del commissariato di polizia per ulteriori verifiche dopo i controlli su decine di ragazzi che prima dell'entrata a scuola sono satati perquisiti dalle autorità che in PIazza Matteotti hanno fatto un bliz per una maxi operazione contro lo spaccio e il consumo di droga tra i giovanissimi che rientra nel progetto nazionale scuole sicure. 

Guardia di Finanza col supporto delle unità cinofile, Polizia e i Carabinieri hanno agito aspettando i ragazzi in piazza Garibaldi, fulcro dell'arrivo dei tanti frequentatori degli istituti scolastici tifernati.

I primi controlli sono stati eseguiti direttamente sugli autobus proprio mentre scendevano i ragazzi dove gli  uomini delle fiamme gialle sono saliti con il cane, poi ancora verifiche anche sui cestini della zona dove alcuni giovani, alla vista delle forze dell’ordine, hanno gettato piccoli quantitativi di droga.

Poi ovviamente carabinieri, polizia e guardia di finanza hanno perquisito zaini e tasche dei giacconi alla ricerca di quantitativi di droga.

Diverse dosi di marjiuana, hashish o altri stupefacenti sono stati ritrovati in modica quantità via via a seguito delle perquisizioni.

Nel corso di questi controlli personali è stato preziosissimo il supporto fornito dal cane Fabian che si è destreggiato ai comandi degli uomini delle fiamme gialle tra i ragazzi durante le operazioni alla ricerca della droga.

Il consumo di droga si fa sempre crescente soprattutto tra i giovanissimi nei quali si abbassa l’età del primo approccio. Terminate le operazioni verso 8,30 della mattina, c’è stata poi una successiva ricognizione negli uffici del commissariato di polizia di Città di Castello dove sono stati condotti 4 giovanissimi studenti.