Esalazioni fatali per Bruna Ercolani deceduta per un indendio nella sua abitazione

Esalazioni fatali per Bruna Ercolani deceduta per un indendio nella sua abitazione
Esalazioni fatali per Bruna Ercolani deceduta per un indendio nella sua abitazione

E’ morta a seguito delle esalazioni riportate nel corso dell’incendio avvenuto nella sua abitazione la sera prima della Vigilia di Natale.

La donna, Bruna Ercolani, 82 anni, in base agli accertamenti predisposti dopo il decesso, sarebbe morta per le inalazioni del fumo sprigionato dalle fiamme: la sua salma è stata riconsegnata nelle scorse ore ai familiari per i funerali.

La tragedia si era consumata nel quartiere di La Tina in via Ferrer a Città di Castello dove l’anziana viveva insieme ad un cagnolino.

Le cause dell’incendio sono ancora in corso di accertamento da parte dei vigili del fuoco e dei carabinieri intervenuti nel cuore della notte tra il 23 e 24 dicembre scorso.

Secondo i primi riscontri le fiamme sarebbero divampate dal divano, forse venuto a contatto con una fonte di calore o con un elettrodomestico che ne ha provocato l’incendio.

La morte della donna tuttavia è sopraggiunta a causa delle esalazioni respirate, nel disperato tentativo messo in atto di domare il fuoco con l’acqua del bagno dov’è stata ritrovata, esanime.