Maxi sequestro della Guardia di Finanza in Valtiberina

Maxi sequestro della Guardia di Finanza in Valtiberina
Maxi sequestro della Guardia di Finanza in Valtiberina

Tre esercizi commerciali controllati, altrettanti titolari segnalati alla Camera di commercio di Arezzo-Siena e circa 3.600 OGGETTI SEQUESTRATI E RITIRATI DAL MERCATO. E’ questo il risultato dei controlli realizzati nei giorni scorsi dai FINANZIERI DI SANSEPOLCRO, COORDINATI DALla GUARDIA DI FINANZA DI AREZZO.

Controlli intensificati e mirati, che rientrano nella prassi del periodo festivo, in cui aumentano i consumi e i rischi di diffusione di PRODOTTI CONTRAFFATTI, considerati non sicuri. Il tutto a Sansepolcro, dove i finanzieri hanno scandagliato tre negozi, imbattendosi IN DIVERSI ARTICOLI DI BIGIOTTERIA, GIOCATTOLI E APPARECCHI ELETTRICI NON CONFORMI al cosiddetto CODICE DEL CONSUMO. Prodotti senza adeguati foglietti informativi o condizioni d’uso, che potevano essere pericolosi per I consumatori, in particolare per i bambini. Irregolarità di vario genere, quindi, riscontrate dai finanzieri biturgensi, che hanno portato al sequestro di oltre 3500 oggetti e  alla segnalazione dei titolari dei negozi; titolari che ora rischiano pesanti sanzioni in denaro.