Riunito il consiglio comunale a Sansepolcro, il resoconto dell'incontro

Riunito il consiglio comunale a Sansepolcro, il resoconto dell'incontro
Riunito il consiglio comunale a Sansepolcro, il resoconto dell'incontro

Lunedì 9 dicembre dalle ore 20 si è svolta una nuova seduta del Consiglio Comunale di Sansepolcro. La massima assemblea cittadina ha visto l’approvazione di una serie di punti urbanistici e la discussione di tutte le interrogazioni inoltrate dai gruppi di minoranza agli amministratori. Ampio spazio è stato dedicato all’ordine del giorno che ha portato al conferimento della cittadinanza onoraria a Liliana Segre e a tutte le vittime e i superstiti della Shoah. I lavori sono stati aperti dal saluto della sala al nuovo segretario comunale, dott. Roberto Dottori, al suo primo Consiglio nella città di Piero.

COMUNICAZIONI – Il presidente Moretti ha dato lettura della delibera di nomina del segretario comunale ed ha comunicato gli ultimi importanti risultati sportivi che hanno visto la vittoria del pugile Alessandro Riguccini nell’incontro per la difesa del titolo WBC Silver a Cancun, e la medaglia d’argento ottenuta dalla squadra special basket Dukes nell’European Basketball Week a Monaco di Baviera.

Il Sindaco Cornioli ha comunicato la sua presenza all’incontro con il viceministro Cancelleri e i vertici Anas in programma il giorno seguente a Verghereto, evento organizzato dai sindaci interessati dal percorso E45 per parlare delle tempistiche dei lavori e della questione 3Bis. Il primo cittadino ha quindi annunciato l’apertura del cantiere alla scuola Collodi per il 2° stralcio di lavori che porterà al completamento del plesso con il recupero della palestra e alla realizzazione di nuove strutture per le attività didattiche. Cornioli ha infine commentato l’ottimo esito della trasferta a Bruxelles il 30 novembre per il progetto di vestizione del Manneken Pis che ha visto protagonista il Liceo Artistico “Giovagnoli”.

CITTADINANZA ONORARIA – L’assise ha concordato di anticipare la discussione dell’ordine del giorno presentato dal gruppo Pd-InComune per il conferimento della cittadinanza onoraria a Liliana Segre, Sami Modiano, Piero Terracina e a tutte le vittime e i reduci della Shoah. Il punto ha visto la presentazione di un emendamento da parte del consigliere Rivi (Lega) affinché l’atto portato in votazione comprendesse il conferimento della cittadinanza anche alle vittime delle stragi delle foibe. Dopo un lungo dibattito, l’assise ha respinto l’emendamento ed ha approvato l’atto originale con i voti favorevoli di Sindaco, Insieme Possiamo, Democratici per Cambiare, Pd-InComune e Movimento 5 Stelle; astenuti i gruppi Il Nostro Borgo, Lega e Forza Italia.

PUNTI AMMINISTRATIVI – Il Consiglio ha approvato all’unanimità la Variante al R.U. N. 11.e per modifiche alla disciplina di aree con destinazione prevalentemente residenziale, presentata in modo esaustivo dal vicesindaco Galli; favore unanime anche per i successivi punti relativi alla modifica alla scheda del patrimonio edilizio esistente Ambito 8- Scheda 20Vi2 "Villa Benedetti" e rinuncia al diritto di prelazione per l’alloggio ex ATER; approvati anche l’adesione all’accordo conciliativo tra l’Autorità Ato Toscana Sud e Sei Toscana S.r.l. sulla morosità tollerata e l'adeguamento al Piano e Regolamento per l'esercizio del commercio su area pubblica; approvato infine anche il punto 17 sulle “Determinazioni in merito ad alcune azioni di incentivazione a favore delle associazioni e di valorizzazione del patrimonio comunale”.

INTERROGAZIONI – Sistemazione strade bitumate (Giunti): l’assessore Marzi ha risposto che la ditta che ha vinto gli appalti per le ultime asfaltature ha svolto male i lavori, che sono stati immediatamente oggetto di contestazione. Prima di procedere con i pagamenti, l’amministrazione si è adoperata perché la ditta proceda con rapidità al rifacimento delle opere;

Trasferimento Ufficio Turistico (Giorni, Giunti, Laurenzi): il sindaco spiega che si tratta di una delibera dell’Unione, e quindi una scelta condivisa in modo unanime da tutti i sindaci che condividono la gestione del turismo. Lo spostamento in Piazza Torre di Berta garantirà grandissima visibilità all’ufficio, che ne uscirà certamente potenziato. L’ente comprensoriale pagherà un canone di 1.666 euro mensili, cifra ritenuta favorevole, che potranno essere ammortizzati attraverso la vendita di gadget e prodotti tipici del territorio della Strada dei Sapori, sfruttando al meglio le caratteristiche dei locali. I costi di gestione dell’attuale Ufficio Turistico sono di 43mila euro. I vecchi locali ospiteranno il Gruppo Sbandieratori di Sansepolcro, mentre la loro attuale sede potrà essere concessa in affitto ammortizzando ulteriormente le spese. Comunque vada, tutti i sindaci convengono sul fatto che la visibilità conferita al servizio, da sola, ripagherà l’investimento. L’obiettivo è un turismo di qualità;

Raccolta differenziata (Laurenzi): l’assessore Marconcini ha spiegato che i dati di diminuzione della raccolta sono legati ad un picco anomalo causato dalla tempesta di vento del 5 marzo 2015 che ha visto lo smaltimento di enormi quantitativi di verde e materiale organico; il Comune ha cercato di coinvolgere altri soggetti attraverso collaborazioni che stanno portando risultati importanti, vedi il progetto “Differenziare per Risparmiare”, alle quali si aggiungono misure come l’organico, le foto trappole e il ritiro sfalci che secondo le stime di ATO e SEI vedranno Sansepolcro al 37,6%, una crescita di 7 punti;

Ospedale e HDU (Laurenzi): l’assessore Vannini ha risposto che dal 1 novembre l’HDU è tornato pienamente in funzione. Il problema dei cardiologi è stato quasi completamente risolto con il rientro di una dottoressa, e le liste di attesa non ci sono più. Allo stato attuale ci potranno essere cose positive da comunicare;

Viabilità arginale lungo il Tevere (Rivi): il sindaco ha spiegato che c’è l’intento di costituire un consorzio pubblico-privato. Trattandosi di un argine e non di una strada, vi è tutta una serie di problematiche sulle quali si lavorerà fino al confine comunale, dopodiché si cercherà di avviare i contatti con i comuni limitrofi;

Malfunzionamento punti luce (Giunti): l’assessore Marzi ha ribadito che le problematiche all’illuminazione pubblica sono da attribuire alla crescente obsolescenza di un impianto molto attempato. Se la sostituzione di una lampadina può richiedere anche poche ore, i guasti alle centraline comportano certamente più tempo. I costi per la totale riqualificazione sono importanti, nel frattempo l’amministrazione ha investito oltre 100mila euro per l’installazione e sostituzione dei vecchi lampioni.