Continue minacce alla ex, già ai domiciliari viene rinchiuso nel carcere di Capanne

Continue minacce alla ex, già ai domiciliari viene rinchiuso nel carcere di Capanne
Continue minacce alla ex, già ai domiciliari viene rinchiuso nel carcere di Capanne

Nonostante fosse ai domiciliari con tanto di braccialetto elettronico per stalking nei confronti della sua ex, è tornato a case di lei per minacciarla ancora una volta.

In contemporanea alla  chiamata al 113 della donna, che si è ritrovata il suo ex sotto casa pronto ancora una volta ad insultarla con urla e grida,  è partito l’alert del braccialetto.

L’uomo, un 53 enne, era già stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari per atti persecutori nei confronti di una tifernate ma, nonostante ciò, è uscito di casa tornando a minacciarla proprio sotto la sua abitazione.

Fortunatamente l’alert generato dal braccialetto elettronico applicato allo stalker, secondo quanto stabilito dal precedente provvedimento (che includeva anche il divieto di avvicinamento alla donna), è arrivato al commissariato di Polizia di Città di Castello.

Gli agenti, ricevuta nel frattempo la chiamata di aiuto da parte della tifernate, si sono quindi portati sul posto, trovando l’uomo proprio lì che urlava e minacciava  la donna.

La procura di Perugia, in base all’effettiva violazione della misura da parte del 53enne, ha così richiesto l’aggravamento del precedente provvedimento a suo carico.

Il giudice ha infatti disposto che l’uomo venisse trasferito in carcere a Capanne dove si trova ristretto.