Pallavolo, la Federvolley ha dato il suo assenso al ripescaggio del Città di Castello in serie B

Pallavolo, la Federvolley ha dato il suo assenso al ripescaggio del Città di Castello in serie B
Pallavolo, la Federvolley ha dato il suo assenso al ripescaggio del Città di Castello in serie B

La notizia era nell’aria da qualche giorno ma ora è ufficiale: il Città di Castello maschile di pallavolo è stato ripescato in serie B. Dopo la formulazione dei gironi, erano 13 le società che mancavano all’appello. E così la dirigenza – guidata dal presidente Cancellieri – con l’assenso degli sponsor, ha presentato i documenti necessari per il ripescaggio, come vincitrice della regular season del campionato di serie C e come società che aveva partecipato a tornei di serie A. Da qui l’ok della Federvolley  con la pallavolo tifernate maschile che così avrà di nuovo un campionato nazionale. Un ruolo decisivo in questo frangente è stato svolto da Arveno Joan – storica figura legata al volley biancorosso - che ha caldeggiato la richiesta e sarà presente in società durante la stagione.  Città di Castello parteciperà al girone D, formato da 14 squadre: 3 umbre, 5 emiliane, 2 toscane, due liguri e San Marino. Intanto è già cominciata la fase di preparazione fisica e atletica dei biancorossi, mentre  nelle prossime settimane verrà completata la rosa dei giocatori che saranno a disposizione di coach  Marco Bartolini. Il Città di Castello giocherà le proprie gare interne al Pala Ioan il sabato pomeriggio alle ore 18. L’inizio del campionato è previsto per sabato 19 ottobre, prima sfida quella a Perugia contro il Monteluce.