Due milioni e 500mila euro di contributi regionali ai comuni per l'eliminazione e il superamento delle barriere architettoniche negli edifici privati dell’Umbria.

Due milioni e 500mila euro di contributi regionali ai comuni per l'eliminazione e il superamento delle barriere architettoniche negli edifici privati dell’Umbria.
Due milioni e 500mila euro di contributi regionali ai comuni per l'eliminazione e il superamento delle barriere architettoniche negli edifici privati dell’Umbria.

Superamento delle barriere architettoniche, dalla regione Umbria importanti contributi. Ammonta infatti a 2.462.226,68 di euro l'assegnazione dei fondi ai Comuni dell'Umbria per l'eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati. La Giunta regionale, su proposta dell'assessore ai lavori pubblici Giuseppe Chianella, ha deliberato i criteri e dunque l'assegnazione ai comuni umbri dei finanziamenti disponibili che andranno a soddisfare le esigenze di ben 576 famiglie della nostra Regione. Da specificare che la somma disponibile – ha sottolineato l'assessore Chianella - è destinata ai contributi per l'abbattimento delle barriere architettoniche negli edifici privati ed è inferiore al fabbisogno economico necessario a finanziare tutte le domande presenti nelle graduatorie. Il contributo si riferisce a tutte le domande presentate fino al 2016 compreso, in tutti i Comuni; tutte le domande presentate fino al 31/3/2019 per tutti i Comuni aventi popolazione inferiore ai 5.000 abitanti, fino all'esaurimento delle graduatorie; tutte le domande presentate nel 2017 oltre le domande presentate nel 2018 fino alla terza in graduatoria, per tutti i Comuni avente popolazione tra i 5.000 ed i 10.000 abitanti. Le domande da evadere, aggiornate con gli ultimi fabbisogni dei comuni (al 31 marzo 2019), sono 1.039 più altri 14 interventi da completare nella Provincia di Perugia.