Attenzione puntata sulla sicurezza e sulla gestione del rischio idrologico nel comune di San Giustino. Se n’è parlato in consiglio comunale nei giorni scorsi.

Attenzione puntata sulla sicurezza e sulla gestione del rischio idrologico nel comune di San Giustino. Se n’è parlato in consiglio comunale nei giorni scorsi.
Attenzione puntata sulla sicurezza e sulla gestione del rischio idrologico nel comune di San Giustino. Se n’è parlato in consiglio comunale nei giorni scorsi.

Si è svolto la scorsa settimana il consiglio comunale di San Giustino, una delle prime sedute della riconfermata giunta Fratini. Sul tavolo delle discussioni quattro interrogazioni tutte presentate dai consiglieri di minoranza del gruppo “Patto Civico”. La prima interrogazione riguardava la sistemazione del parapetto del ponte sul torrente Selci-Lama, a rispondere è stato l’assessore Libero Valenti che ha assicurato che i lavori sono già stati finanziati per 60mila euro e sono in corso le procedure per l’affidamento. Così come per i lavori sul Torrente Vertola, un intervento già avviato e in parte completato dall’Agenzia Forestale Regionale. Per quanto riguarda invece la mancata regimazione dell’acqua in via Tifernate a Lama Valenti risponde che i lavori relativamente alla sistemazione di questo annoso problema sono già stati finanziati e anche in questo caso sono in corso le procedure per l’affidamento. E’ stato il sindaco Paolo Fratini, invece, a rispondere all’interrogazione presentata dal consigliere Veschi relativa ai tagli sul trasporto pubblico locale. Il primo cittadino ha riferito di aver seguito con attenzione la questione e per San Giustino – dichiara - l’impatto è minimo: le azioni messe in atto dalla Regione, specifica, sono dovute a un riequilibrio della gestione economica del servizio.