L'arte di Baldino torna a rivivere in alcuni dei palazzi storici della città. Al via sabato la mostra.

L'arte di Baldino torna a rivivere in alcuni dei palazzi storici della città. Al via sabato la mostra.
L'arte di Baldino torna a rivivere in alcuni dei palazzi storici della città. Al via sabato la mostra.

Una mostra itinerante nel ricordo di Baldino. Prenderà vita sabato 29 settembre l’esposizione “Baldino anima tifernate” che racchiude tutte le opere di questo grande artista scomparso nel 2015. Più che racchiuderle però verranno portate in giro per la città, in un percorso fra i vicoli, le piazze e i luoghi più suggestivi nel ricordo del suo indimenticato “cantore” che l’ha sempre amata e raccontata con i disegni, i fumetti e i racconti lasciando un segno indelebile. Dall’atrio comunale alla Sala parrocchiale di Santa Maria Nuova, dalla sede della Tipografia Grifani-Donati al Laboratorio della Tela Umbra, alla ex-Galleria “Il Pozzo”, all’Oratorio degli Angeli: così si snoderanno le opere, da un’idea della moglie Gabriella e le figlie Monica, Giovanna e Chiara Mariucci che hanno voluto dare la possibilità ancora una volta ai tifernati di godere della tanto amata arte di baldino e alla sua figura di rividere negli spazi da lui tanto amati.

La mostra visitabile fino a domenica 7 ottobre darà modo ai suoi visitatori di unire la passiona per l’arte con la cultura: presso la Galleria Il Pozzo, in corso Vittorio Emanuele, sarà esposta la pittura, in particolare le opere che descrivono meglio il rapporto di Baldino con la sue gente, mentre presso la sala della Tela Umbra si potrà scoprire un diverso sguardo del pittore sul mondo e sulla sua interiorità. L’Oratorio degli Angeli ospiterà una ricca carrellata delle tavole a fumetti realizzate da Baldino, dai primi esperimenti giovanili alle opere pubblicate, con qualche inedita sorpresa. Tra l’Atrio del Palazzo Comunale e la sala parrocchiale di Santa Maria Nuova si divide la ricchissima produzione di illustratore: tutti i momenti in cui Baldino ha prestato la propria opera per associazioni, istituzioni o amici, in libri, manifesti, locandine ed etichette. Nella sede della Tipografia Grifani Donati si potranno invece rivivere gli anni indimenticabili dei Veglioni presso il Teatro Comunale e dell’organizzazione dei divertimenti del Carnevale.