Disco orario ai parcheggi del Centro Valtinerino. Fioccano le multe e i clienti si infuriano per la mancata comunicazione

Disco orario ai parcheggi del Centro Valtinerino. Fioccano le multe e i clienti si infuriano per la mancata comunicazione
Disco orario ai parcheggi del Centro Valtinerino. Fioccano le multe e i clienti si infuriano per la mancata comunicazione

Fioccano le multe ai parcheggi perimetrali del Centro commerciale Valtiberino a Sansepolcro: da poco tempo è stato istituito il parcheggio a disco orario con tempo massimo due ore per tutti i posti auto che circondano l’isolato, in particolare quelli adiacenti alle porte d’ingresso dell’area commerciale, che comprende vari negozi e un noto supermercato.

La cosa ha colto di sorpresa i biturgensi, alcuni dei quali hanno lamentato di non aver avuto informazioni su questo cambiamento. Fatto sta che l’intera superficie del centro Valtiberino è passata a gestione comunale già da 2 anni circa a questa parte, come del resto prevedeva la convenzione stipulata dall’allora giunta comunale con il titolare privato, la Valtiberina Spa, una ventina di anni addietro. L’assessore ai lavori pubblici e sicurezza Riccardo Marzi ci ha riferito che la richiesta del disco orario è giunta dagli stessi esercenti del centro commerciale, visto che fino ad ora molti cittadini parcheggiavano l’auto nell’area e lì la lasciavano per l’intera giornata, recandosi al lavoro in centro o nelle zone limitrofe, cosa che impediva ai potenziale clienti di fruire di un posto auto per fare la spesa in questo complesso. In sostanza, la gente non trovava parcheggi e andava a fare acquisti in zone meglio servite. Marzi non ci ha nascosto che per l’attuale amministrazione la gestione dell’intera infrastruttura dal punto di vista della manutenzione di parcheggi e viabilità è di certo un aggravio al lavoro del Comune, che comunque si è assunto le proprie responsabilità anche cominciando a dare una sistemata generale. In ogni caso restano esclusi dal disco orario l’intero ampio parcheggio superiore e gli altri numerosi posti auto della zona che va dall’ingresso principale fino al semaforo di Porta del Castello