Sconfitta ad Empoli la Piccini Paolo Spa. Alcuni errori fanno sfumare la vittoria

  • Sconfitta ad Empoli la Piccini Paolo Spa. Alcuni errori fanno sfumare la vittoria
  • Sconfitta ad Empoli la Piccini Paolo Spa. Alcuni errori fanno sfumare la vittoria
Sconfitta ad Empoli la Piccini Paolo Spa. Alcuni errori fanno sfumare la vittoria

Al PalAramini di Empoli, finisce al tie-break come nella passata stagione, ma stavolta a imporsi sono le locali della Timenet sulla Piccini Paolo spa San Giustino, che era riuscita a ribaltare le sorti del match in proprio favore e quasi a riagguantare le toscane nel quarto set, perso alla fine di misura. Poi, nel quinto, gli equilibri più psicologici che tecnici hanno fatto la differenza al termine di 2 ore e 12 minuti di partita. È arrivato il primo punto esterno della stagione – questo sì – per la formazione di Marco Gobbini, che però lascia la solita punta di amaro in bocca per un risultato favorevole che sarebbe potuto benissimo maturare, peraltro sul campo di una fra le compagini più attrezzate del girone. Più errori di fila commessi in alcuni frangenti chiave e una prestazione altalenante sono alla fine costati la realizzazione di un’impresa che anche sul piano psicologico avrebbe significato molto. Guardando i numeri dello scout, la differenza fra le due squadre non è poi così marcata: come dire che, con maggiore attenzione, la Piccini Paolo spa avrebbe potuto riportare a casa una vittoria importante e tale da imprimere una svolta in positivo a questo inizio di stagione. Sul piatto della bilancia, le empolesi portano i 29 punti di Dayana Kosareva e i 15 dell’altra schiacciatrice Cristina Coppi, più i 18 della sempre insidiosa Lucrezia Buggiani da posto 2, grazie anche al lavoro in regia della ex di turno, Francesca Lavorenti. Sul versante sangiustinese, Elisa Mezzasoma tocca quota 25 (e 36% di prolificità), così come positivo è il bilancio di Valentina Mearini e Francesca Borelli, autrici in due di 28 punti (la Mearini ha anche 5 muri vincenti), a dimostrazione di quanto siano cercate quest’anno le soluzioni al centro, mentre più scarno è il totale alla banda, con 17 punti complessivi messi a segno dalle tre giocatrici impiegate.

 

TIMENET EMPOLI: Lavorenti 5, Buggiani 18, Genova (L) ricez. 57%, Gili, Kosareva 29, Bruno 12, Cavalieri 5, Coppi 15. Non entrate: Alderighi, Donati. All. Luigi Cantini e Guido Pillori.

PICCINI PAOLO SPA: Borelli 15, Galetti (L) ricez. 58%, Mearini 13, Silotto 8, Tosti 8, Romani 1, Mezzasoma 25, Giordano 4. Non entrate: Betti, La. Leonardi. All. Marco Gobbini e Claudio Nardi.

Arbitri: Francesca Mori e Giulio Bolici di Siena.

 

EMPOLI: battute sbagliate 15, ace 11, muri 11, ricezione 48% (perfetta 26%), attacco 33%, errori 38.

SAN GIUSTINO: battute sbagliate 10, ace 6, muri 10, ricezione 54% (perfetta 22%), attacco 33%, errori 33.

 

Durata set: 28’, 32’, 27’, 29’ e 16’, per un totale di 2 ore e 12’.