Carabinieri di Sansepolcro in azione: due arresti e una denuncia per ricettazione

Carabinieri di Sansepolcro in azione: due arresti e una denuncia per ricettazione
Carabinieri di Sansepolcro in azione: due arresti e una denuncia per ricettazione

Un truffatore seriale e un trentenne violento sono stati tratti in arresto dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Sansepolcro, in base a un ordine di carcerazione emesso dalla Procura Repubblica di Arezzo. I militari hanno anche denunciato un 65enne per ricettazione. Ma andiamo per ordine: il primo a finire in manette è stato un 58enne pluripregiudicato originario del Valdarno ma residente nel comune biturgense. L’uomo, riconosciuto dagli inquirenti appunto come un truffatore seriale, svolgeva l’occupazione di badante in Valtiberina. Dopo la cattura è stato tradotto alla  Casa Circondariale di Arezzo per i reati di falsità materiale e truffa  commessi  in provincia di Arezzo. Dovrà scontare una pena di tre mesi di reclusione. La Stazione dei Carabinieri di Sansepolcro ha invece arrestato un 30enne, noto alle forze dell’ordine e già sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, per aver reiterato atteggiamenti minacciosi nei riguardi della ex convivente. La custodia cautelare in carcere è stata disposta in aggravamento della precedente misura dal Tribunale di Arezzo a  seguito dell’accertamento  da parte dei Carabinieri delle perduranti condotte di minaccia e molestie. Sempre i Carabinieri della Stazione di Sansepolcro hanno denunciato in stato di libertà un pluripregiudicato 65enne nato a Roma per il reato di ricettazione. I militari hanno infatti accertato che sul suo conto corrente postale erano stati effettuati accreditamenti per mezzo di una carta di credito clonata ai danni di un insegnante biturgense di 64 anni.