Città di Castello è entrata nel percorso della Cop24 Roma-Katowice per il clima. Ieri e oggi la tappa tifernate

  • Città di Castello è entrata nel percorso della Cop24 Roma-Katowice per il clima. Ieri e oggi la tappa tifernate
  • Città di Castello è entrata nel percorso della Cop24 Roma-Katowice per il clima. Ieri e oggi la tappa tifernate
Città di Castello è entrata nel percorso della Cop24 Roma-Katowice per il clima. Ieri e oggi la tappa tifernate

Città di Castello ha ospitato domenica 14 e lunedì 15 ottobre una tappa del lungo Pellegrinaggio Cop24 Roma-Katowice per il clima, che ha come partner internazionale Rete Wigwam ed è organizzato per la tratta italiana da Focsiv (Federazione Organismi Cristiani Servizio Internazionale Volontario) con il Global Catholic Climate Movement. In vista della Cop24, la ventiquattresima Conferenza delle Nazioni Unite sul Clima che si svolgerà proprio a Katowice, con i suoi tesori paesaggistici e ambientali Città di Castello sarà idealmente uno dei simboli dell’impegno globale per salvaguardare il pianeta e le ricchezze dei suoi territori dagli effetti dei cambiamenti climatici. A partire dai territori, dalle realtà sociali e dalle comunità locali come Città di Castello, il pellegrinaggio vuol essere il veicolo per lanciare un messaggio pacifico di preoccupazione verso gli effetti dei cambiamenti climatici sul futuro delle popolazioni più povere e vulnerabili, dell’umanità e del pianeta, affinché le istituzioni, le città, le comunità, le famiglie e le singole persone, possano impegnarsi verso obiettivi più ambiziosi per contenere le emissioni di gas serra entro i 2 gradi centigradi, a partire dal cambiamento degli stili di vita. Con il vice sindaco, sono intervenuti all’incontro con i giornalisti il vescovo della Diocesi di Città di Castello monsignor Domenico CancianYeb Saño, ex Ministro dell’Ambiente ed ex negoziatore sui cambiamenti climatici della Repubblica delle Filippine, oggi direttore di GreenPeace per il Sudest asiatico, in qualità di capo del gruppo dei pellegrini per il clima; Fabrizio Boldrini, direttore della Fondazione Hallgarten-Franchetti, partner locale dell’iniziativa; Efrem Tassinato, presidente di Rete Wigwam; Claudia Alongi, guida italiana del cammino per Focsiv; Angelica Lombardo, presidente dell’Associazione Le Rose di Gerico; gli allievi della classe 3^ B dell’indirizzo Biotecnologie Ambientali del Polo Tecnico Franchetti-Salviani che stanno studiando le questioni del riscaldamento globale.

Ultime notizie di Ambiente per Città di Castello