Soddisfazione da parte dei sindacati per la commessa arrivata dall'Eritrea per l'azienda Nardi.

Soddisfazione da parte dei sindacati per la commessa arrivata dall'Eritrea per l'azienda Nardi.
Soddisfazione da parte dei sindacati per la commessa arrivata dall'Eritrea per l'azienda Nardi.

I rappresentanti sindacali di Fiom Cgil, Fim Cisl e Uilm Uil commentano positivamente l'annuncio dato dall’amministratore delegato della Nardi Paolo Guerriero Carloni di aver concluso un’importante fornitura di macchinari agricoli per l’Eritrea.

7 milioni di Euro, con relativo anticipo economico, è questo l'importo della commessa arrivata dall'Eritrea e che fa tirare un respiro di sollievo a coloro che fanno parte, alcuni da molti anni, di questa azienda che ha davvero fatto nel tempo la storia dell'industria nell'Alta Valle del Tevere.

Una schiarita necessaria dopo mesi e mesi di lotte e accordi difficili da raggiungere. Anche se restano ancora molte preoccupazioni, servono infatti investimenti importanti per dare sicurezze future al proseguo di questa azienda e garantire la tutela dei lavoratori.

Proprio per il mantenimento della cassa integrazione i sindacati avevano chiesto un impegno da parte dei sindaci di Città di Castello e San Giustino che si sono mossi anche con una letttera inviata al Vice premier Di Maio e oggi commentano con soddisfazione la notizia della commessa.

L’amministratore delegato Carloni intanto aggiunge soddisfazione per questo primo risultato inserito in un’ampia operazione di ricollocamento del marchio Nardi sui mercati internazionali.