Case popolari ad Umbertide: la rivoluzione delle graduatorie del sindaco Carizia

Case popolari ad Umbertide: la rivoluzione delle graduatorie del sindaco Carizia
Case popolari ad Umbertide: la rivoluzione delle graduatorie del sindaco Carizia

Il sindaco di Umbertide Luca Carizia sta cercando di portare avanti fra le altre una delle promesse fatte in campagna elettorale: redigere un nuovo regolamento sulle graduatorie delle case popolari che consenta di privilegiare nelle assegnazioni i cittadini che hanno un forte e concreto legame con il territorio umbertidese.

L’impegno in merito a questo tema è assiduo e proprio in questi giorni il primo cittadino umbertidese si è incontrato con i rappresentati del comune di Terni, precursori di questa scelta rivoluzionaria. Come il Comune di Terni anche il Comune di Umbertide è intenzionato a proporre alla Regione Umbria di prevedere l’obbligo di certificare l’assenza di alloggi adeguati nei paesi di origine dei cittadini stranieri e chiedere la collaborazione delle ambasciate e dei Consolati per verificarne la veridicità delle auto dichiarazioni come avviene in altre Regioni italiane. Nel nuovo regolamento oltre a questa importante novità sarà richiesto anche un periodo di residenza consecutivo uguale o superiore ai 15 anni.

Una scelta, secondo la Giunta Carizia, che tenderà la mano alle famiglie realmente bisognose, a quei nuclei familiari che non possiedono beni né ad Umbertide né in qualsiasi altra parte del mondo, ritenendo che, così come i cittadini italiani siano sottoposti alla verifica dei propri beni eventualmente posseduti in altre città rispetto ad Umbertide, ciò debba valere anche per tutti gli altri.