Nuova offerta per il marchio Il Granchio

Nuova offerta per il marchio Il Granchio
Nuova offerta per il marchio Il Granchio

Ci sarà ancora da aspettare per vedere conclusa l’ormai annosa vicenda finanziaria e occupazionale del gruppo Cose di Lana di Sansepolcro. Infatti per l’acquisizione di una parte di grande immagine dell’azienda, quella del marchio Il Granchio, è stata presentata una nuova offerta da parte di una società di Padova. Tutto è accaduto venerdì scorso nello studio legale aretino che è la sede fissata per la quarta asta giudiziaria di questo complesso percorso.

L’offerta in questione si aggiunge a quella già avanzata a suo tempo dall’impresa attiva sul mercato attualmente, vale a dire Supermaglia.  Nel frattempo la base d’asta era calata a 706500 euro, più che dimezzata rispetto al prezzo di  un milione e 647mila euro fissato a fine 2017. Ma anche la stessa Supermaglia è posta in vendita e registra l’offerta di acquisto della Piccolo colpo di scena, venerdì pomeriggio ad Arezzo, nello studio cooperativa Maglificio 38, formata da un consistente gruppo di lavoratori dell’azienda.

La nuova offerta padovana per il marchio Il Granchio ha indotto il curatore fallimentare a considerarla, a effettuare in merito le proprie valutazioni e infine a decidere. Il che significa che i tempi per la conclusione della vicenda slittano ancora.  Pare comunque di capire che mentre Maglificio 38 ha tutto l’interesse a tenere in vita l’impresa e continuarne l’attività produttive, alla società veneta ultima arrivata importi soltanto impadronirsi di un marcio com’è appunto Il Granchio, che mantiene un suo prestigio, per inserirlo nelle proprie strategie aziendali, del tutto estranee alla fabbrica di Sansepolcro.