Indagini aperte per il viadotto Puleto fra Pieve Santo Stefano e Valsavignone. Il video di un pensionato cattura l'attenzione della Procura di Arezzo.

Indagini aperte per il viadotto Puleto fra Pieve Santo Stefano e Valsavignone. Il video di un pensionato cattura l'attenzione della Procura di Arezzo.
Indagini aperte per il viadotto Puleto fra Pieve Santo Stefano e Valsavignone. Il video di un pensionato cattura l'attenzione della Procura di Arezzo.

Era diventato virale il video di un tartufaio che durante la sua ricerca mattutina si era fermato a documentare le condizioni dei piloni della E45, in particolare nel tratto compreso fra Pieve Santa Stefano e Valsavignone. Dopo le polemiche dei social ora è stato il personale della sezione di Polizia Giudiziaria dei carabinieri della Procura di Arezzo ad aver effettuato un sopralluogo per visionare e accertare le condizioni del pilone relativo al viadotto Puleto, a guidare il bliz il Luogotenente Antonio Di Palo. Il  video amatoriale, pubblicato una decina di giorni fa, ha subtio catturato l’attenzione della Procura della Repubblica di Arezzo che ha prima acquisito il filmato in originale e su indicazione del Procuratore, il dottor Roberto Rossi è partito l’Iter di controllo. La polizia giudiziaria si è avvalsa della collaborazione del pensionato autore del video, per localizzare la zona e visionare della situazione. Ora spetterà al personale tecnico eseguire ulteriori accertamenti, sempre su incarico della Procura di Arezzo e si comincia a pensare all’eventualità di un sequestro dell’intera area.