Nuove sanzioni grazie all'occhio attento delle fototrappole. Ma arriva un progetto che aiuterà le tasche dei biturgensi.

Nuove sanzioni grazie all'occhio attento delle fototrappole. Ma arriva un progetto che aiuterà le tasche dei biturgensi.
Nuove sanzioni grazie all'occhio attento delle fototrappole. Ma arriva un progetto che aiuterà le tasche dei biturgensi.

Più differenzi e più risparmi. Non è una trovata pubblicitaria, ma un progetto che a gennaio diventerà realtà per tutti i cittadini di Sansepolcro. L’amministrazione comunale infatti sta proseguendo gli accordi presi con i supermercati della zona che permetteranno a tutti di risparmiare sulla propria spesa, o meglio non proprio tutti, solo coloro che avranno modo di dimostrare che fanno bene la raccolta differenziata. Dunque a partire da gennaio 2019, sarà possibile ottenere degli sconti sulla spesa in base alla quantità di rifiuti differenziati raccolti da ogni singola utenza. Per partecipare al progetto sarà necessario semplicemente avvalersi dell’isola ecologica per il conferimento dei rifiuti; grazie ad un’apposita scheda messa disposizione alle varie famiglie del territorio comunale, verrà accreditato il quantitativo di chilogrammi accumulati, i quali saranno poi convertiti in sconti ai supermercati aderenti al progetto. Nel frattempo proseguono le azioni di contrasto all’abbandono dei rifiuti del Comune di Sansepolcro. Sono ben 8 le infrazioni accertate nelle ultime 3 settimane di ottobre, immortalate dalle telecamere delle varie foto trappole installate in alcune zone della città e per le quali la Polizia Municipale sta già provvedendo ad emettere relative sanzioni. Nel complesso però si registra una diminuzione netta degli abbandoni, ma anche ad una maggiore attenzione nel conferire i rifiuti, i cittadini hanno iniziato ad avere un atteggiamento più attento e consapevole nel conferire i rifiuti. Nelle ultime settimane la copertura delle foto trappole è aumentata e la presenza degli ispettori ambientali comincia ad essere percepita dalla popolazione.