Presto al via l'iter partecipativo per il progetto di Piazza Burri

Presto al via l'iter partecipativo per il progetto di Piazza Burri
Presto al via l'iter partecipativo per il progetto di Piazza Burri

Nella seduta del consiglio comunale di martedì sera il sindaco Luciano Bacchetta ha annunciato l’inizio a breve dell’iter partecipativo relativo alla realizzazione di Piazza Burri. “Ci sarà una richiesta di collaborazione da parte della Fondazione Albizzini alla quale come sindaco dovrò rispondere – ha chiarito Bacchetta - e, nell’interesse di tutti e nella massima trasparenza, lo farò condividendo con i consiglieri comunali le valutazioni sull’adesione alla proposta, attraverso la convocazione immediata della commissione consiliare competente e poi di una seduta monotematica di questa assise”. “Se a oltre trent’anni dal primo annuncio raggiungere0000mo l’obiettivo della sua realizzazione, piazza Burri sarà il fiore all’occhiello della città – ha puntualizzato il sindaco – e credo che in nome di questo traguardo non potranno esistere maggioranze e minoranze, perché si tratterà di trovare tutti insieme la strada più consona, adeguata, efficace e trasparente”. “L’amministrazione comunale sappia porre la dovuta attenzione alle contropartite che potranno chiedere investitori così importanti, provenienti  dagli Emirati Arabi”, ha ammonito il capogruppo di M5S Marco Gasperi, mentre il capogruppo del Pd Gaetano Zucchini ha manifestato “grande soddisfazione per una importantissima possibilità che darà lustro alla città e che auspichiamo possa arrivare alla progettazione definitiva in un arco temporale a breve-medio termine”, ricordando il contributo dato al raggiungimento dell’obiettivo dalla mozione presentata tre anni fa per l’intitolazione ad Alberto Burri di piazza Garibaldi. “Un’operazione di così grande spessore – ha aggiunto l’esponente della maggioranza – non potrà che far da traino allo sviluppo delle aree limitrofe, in un’ottica di rilancio del centro storico che l’amministrazione sta perseguendo con atti e interventi concreti”. Intervenendo di nuovo nel dibattito, il sindaco Bacchetta ha ribadito l’intenzione di “condividere ogni passaggio di un iter procedurale che sarà complesso, per il quale, comunque, il nostro segretario generale ha individuato una strada veloce, efficace e trasparente”. “Il nostro rapporto sarà con la Fondazione Albizzini”, ha chiarito il sindaco rispetto alla presenza di finanziatori stranieri, riconoscendo che “lo sviluppo del progetto di piazza Burri si intersecherà inevitabilmente con la riqualificazione delle aree retrostanti, sulle quali saremo chiamati a fare valutazioni successive, fermo restando che appartengono a privati”. “Subito dopo i passaggi in consiglio per piazza Burri – ha aggiunto Bacchetta - ci sarà la questione del vecchio ospedale, per il quale siamo arrivati a una possibilità di proposta seria, che sarebbe molto importante far partire in questo mandato amministrativo”.