Bocconi avvelenati: dopo la morte nel fine settimana di altri due cani scatta l'allarme sui social

Bocconi avvelenati: dopo la morte nel fine settimana di altri due cani scatta l'allarme sui social
Bocconi avvelenati: dopo la morte nel fine settimana di altri due cani scatta l'allarme sui social

E’ stato il mondo del social a divulgare l’allarme di bocconi avvelenati lungo le strade della periferia tifernate. Ebbene sì, di nuovo polpette avvelenate, questa volta nel quartiere Graticole, precisamente vicino ad un supermercato in via Alfonsine, nel parco di via Gherardi e nella zona della Madonnina. Gli utenti del web che hanno dato l’allarme hanno accuratamente descritto i bocconi letali rinvenuti a terra: sono grandi come ciliegie, carne con ripieno di veleno.

Non si sono salvati invece due cani, un bracco pointer di 8 mesi e un lagotto di 12 anni, che domenica mattina sono stati trovati dal padrone dopo aver ingerito dei bocconi avvelenati. Il fatto è avvenuto nella campagne tifernati.

Attenzione massima dunque per coloro che sono soliti fare passeggiate con i propri amici a quattro zampe. La raccomandazione, nel caso in cui si dovessero trovare bocconi sospetti, è quella di non gettarli, ma di raccoglierli, mettendoli in un sacchetto, e portarli da un veterinario o al servizio Als locale.