Votò la prima volta nel 1946 e ha votato anche ieri mattina la nonna dei record di Città di Castello Luisa Zappitelli

Votò la prima volta nel 1946 e ha votato anche ieri mattina la nonna dei record di Città di Castello Luisa Zappitelli
Votò la prima volta nel 1946 e ha votato anche ieri mattina la nonna dei record di Città di Castello Luisa Zappitelli

Ha votato ancora una volta ieri mattina, a 106 anni, Luisa Zappitelli, la nonna dei record di Città di Castello. Come la prima volta il 2 giugno del 1946 anche ieri Luisa non ha voluto mancare all’appuntamento con le consultazioni elettorali che in vita sua non ha mai saltato.

“Votare è un diritto sacrosanto che va difeso e va esercitato sempre”, ha dichiarato Luisa all’arrivo al seggio accompagnata immancabilmente dai figli Anna e Dario Ercolani. “Con la mia presenza voglio fare appello a tutti a venire a votare, soprattutto ai giovani ai quali è affidato il futuro del nostro Paese e della nostra democrazia”, ha aggiunto Luisa. “Un voto assolutamente consapevole - hanno testimoniato i figli Anna e Dario - perché la mamma è un’autentica divoratrice di telegiornali, che segue su tutte le reti televisive, e specialmente prima delle elezioni ama leggere i quotidiani insieme a noi e ai nipoti Natascia e Gualtiero per fare la propria scelta nella maniera più responsabile”.

Luisa è nata l’8 novembre 1911 a Villa del Seminario a Città di Castello ed è la mascotte del locale Vespa Club e la più longeva testimonial di sicurezza stradale in Italia, grazie al premio che le è stato conferito dall’Associazione Familiari e Vittime della Strada basta sangue sulle strade Onlus. Inoltre Luisa alleva 300 esemplari di canarini della sua casa a San Pio X insieme al nipote Gualtiero e al figlio Dario.

Ultime notizie di Attualità per Città di Castello