Resoconto del Consiglio comunale di San Giustino tra interrogazioni, convenzione e atti

Resoconto del Consiglio comunale di San Giustino tra interrogazioni, convenzione e atti
Resoconto del Consiglio comunale di San Giustino tra interrogazioni, convenzione e atti

Il comune di San Giustino rende noto il resoconto del consiglio comunale di lunedì 21 maggio.

INTERROGAZIONI: Alle due interrogazioni presentate da Marchetti e Marzà per la maggioranza e da Veschi per l'opposizione, entrambe inerenti la sicurezza dei plessi scolastici, ha risposto l'assessore con delega ai lavori pubblici Massimiliano Manfroni che ha garantito l'installazione di moderni impianti di allarme per i quali sono già state avviate le procedure dagli uffici competenti.

CONVENZIONE: Approvata all’unanimità la convenzione illustrata dal sindaco Paolo Fratini tra il Comune di San Giustino, la direzione didattica Bufalini e l'istituto comprensivo Leonardo Da Vinci, fondamentale per l'intercettazione di un finanziamento legato alla misura 7 del piano di sviluppo rurale regionale. Trattasi di un milione e trecento mila euro complessivi che verranno destinati alla riqualificazione paesaggistica del capoluogo, con particolare interesse della zona centrale dove insistono i plessi scolastici.

ATTI: L’assise ha trovato convergenza anche sugli ultimi due punti in discussione, approvando sia il patto per l’attuazione della sicurezza urbana tra la Prefettura di Perugia e il Comune di San Giustino illustrato dall’assessore Elisa Mancini, volto all'implementazione del tecnologico sistema di videosorveglianza attivo nel territorio sangiustinese da oramai diversi mesi, che il regolamento comunale per la cittadinanza attiva, strumento fondamentale per dare spazio a forme di partecipazione attiva e inclusiva dei cittadini, e per il quale diversi consiglieri - con il supporto della struttura tecnica - è da oltre un anno che stavano lavorando.