E45: l'Anas ha stipulato l'accordo quadro per il ripristino degli impianti tecnologici in galleria

E45: l'Anas ha stipulato l'accordo quadro per il ripristino degli impianti tecnologici in galleria
E45: l'Anas ha stipulato l'accordo quadro per il ripristino degli impianti tecnologici in galleria

Dopo mesi di buio e polemiche torna la luce nelle gallerie della E45. E non è una metafora, ma una realtà. Anas infatti ha comunicato in una nota stampa di aver completato le procedure di affidamento degli interventi di ripristino degli impianti tecnologici in galleria lungo l’itinerario E45 da Orte a Cesena, per un valore complessivo di 40 milioni di euro. L’impresa aggiudicataria è l’ATI “ENELSOLE SRL” società di ENEL X. L’affidamento è stato attivato mediante lo strumento dell’Accordo Quadro di durata triennale, che garantisce la possibilità di avviare i lavori con la massima tempestività nel momento in cui si manifesta il bisogno, senza dover espletare ogni volta una nuova gara di appalto. I lavori rientrano nel piano di riqualificazione dell’itinerario E45-E55 Orte-Mestre avviato da Anas nel 2016, che prevede un investimento complessivo di 1,6 miliardi di euro per il risanamento della pavimentazione, l’ammodernamento delle barriere di sicurezza, il risanamento strutturale dei viadotti, l’adeguamento degli impianti tecnologici e altri importanti interventi per il miglioramento della sicurezza della circolazione. Intanto nella pagina Facebook “Vergogna E45” arrivano liete notizie sulle fine lavori della galleria della Roccaccia a Bagno di Romagna dove è stata ripristinata l’illuminazione e la segnaletica stradale, ma ancora tutto tace per galleria di Montecoronaro che è stata interessata da un incendio poco meno di un mese fa e dove ancora regnano le tenebre.