Consiglio Comunale di Sansepolcro, il resoconto dei lavori del 26 aprile

Consiglio Comunale di Sansepolcro, il resoconto dei lavori del 26 aprile
Consiglio Comunale di Sansepolcro, il resoconto dei lavori del 26 aprile

Bilancio consuntivo, rotatoria E45 e molte interrogazioni e mozioni: c’è stato molto di cui discutere giovedì 26 aprile nel consiglio comunale di Sansepolcro, tant’è che la seduta iniziata alle 9 si è conclusa solo alle 18.

Già nei giorni scorsi avevamo parlato dell’approvazione del Bilancio consuntivo 2017, primo anno completo di amministrazione della Giunta Cornioli. Il documento è stato approvato con voto favorevole della maggioranza e contrario dei gruppi di opposizione i quali, nel corso del dibattito, hanno confermato la solidità di un bilancio tecnicamente ineccepibile ma che riflette a loro parere un atteggiamento eccessivamente prudenziale.

Un altro passaggio chiave dell’ultima seduta del Consiglio ha riguardato l’approvazione della “modifica parziale della viabilità compresa tra lo svincolo Sud della E45 ed il ponte sul fiume Tevere. L’aspetto che sta più a cuore ai cittadini è che il nuovo progetto diventerà operativo fin da subito. Le corsie della tanto accusata rotatoria subiranno una sorta di “addolcimento” e verrà creata una bretella per favorire lo smaltimento del traffico in direzione centro. Tutti favorevole al momento del voto tranne gli astenuti di FI e M5S.

Due le interrogazioni presentate dal PD: riguardo alla situazione del marchio Buitoni presentata da Daniela Frullani il sindaco rassicura sul fatto che proseguono le attività di concertazione dell’amministrazione per favorire il dialogo con Nestlè. Mentre l’assessore Marzi ha illustrato le specifiche riguardo ai lavori dei viali Pacinotti-Barsanti portata all’attenzione del consiglio da Andrea Laurenzi. Rinviata in sede di Commissione la mozione sulla problematica dell’incrocio SS Senese Aretina-via Carlo Vigo-via La Fiora presentata dal gruppo consiliare Forza Italia.

La maggioranza ha respinto la mozione della Lega sull’ipotesi di una convenzione con Consip per l’impianto di illuminazione cittadino. E inoltre è stato respinto un atto che farà molto discutere: Lega e Forza Italia avevano infatti chiesto di poter allestire liberamente il presepe nelle scuole comunali durante il prossimo Natale. No netto, non per censurare, ma per non voler imporre tradizioni nelle sedi scolastiche.