Mamma e gemelli in emergenza salvati all'ospedale di Città di Castello

  • Mamma e gemelli in emergenza salvati all'ospedale di Città di Castello
  • Mamma e gemelli in emergenza salvati all'ospedale di Città di Castello
  • Mamma e gemelli in emergenza salvati all'ospedale di Città di Castello
Mamma e gemelli in emergenza salvati all'ospedale di Città di Castello

Cronaca a lieto fine all’ospedale di Città di Castello quando alle 4:30 di mercoledì 18 luglio sono venuti alla luce due gemelli dopo un delicato intervento di taglio cesareo in emergenza.

Una giovane partoriente di origine marocchina era giunta in ospedale in piena notte alla 35esima settimana di gravidanza, con le acque rotte e in emorragia massiva causata dal distacco intempestivo completo della placenta. Vista la gravità del caso, il primario del reparto di Ostetricia e Ginecologia Dot. Donatello Torrioli ha subito eseguito un taglio cesareo di emergenza, portato a termine entro 7 minuti dal riscontro della sintomatologia. Il distacco di placenta rappresenta in gravidanza una delle condizioni più gravi per mortalità fetale e materna ed avviene, secondo dati di letteratura, tra lo 0.5% e l'1% dei casi, considerando tutte le forme.

Presso l'Ospedale di Città di Castello comunque tutto il personale del reparto è stato addestrato per fronteggiare ogni emergenza ostetrica, fra cui anche una condizione di emergenza come questa; pertanto, è potuto intervenire immediatamente salvando mamma e neonati che sono stati poi trasferiti in terapia intensiva neonatale dell’ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia.