Nuovo progetto di arredo di Piazza Torre di Berta: botta e risposta fra parti politche e amministrazione biturgense.

  • Nuovo progetto di arredo di Piazza Torre di Berta: botta e risposta fra parti politche e amministrazione biturgense.
  • Nuovo progetto di arredo di Piazza Torre di Berta: botta e risposta fra parti politche e amministrazione biturgense.
Nuovo progetto di arredo di Piazza Torre di Berta: botta e risposta fra parti politche e amministrazione biturgense.

A Sansepolcro infuria la polemica estiva sul nuovo progetto di arredo di piazza Torre di Berta. Dopo la sintetica presentazione di un rendering effettuata dall’amministrazione comunale biturgense tramite l’assessorato ai lavori pubblici Riccardo Marzi, sono piovute le critiche del Movimento 5 Stelle e del Partito democratico, entrati nel merito sulla base di un’immagine, quella appunto fornita dal Comune. Già per parte sua il sindaco Mauro Cornioli com’è noto ha rintuzzato le critiche delle opposizioni, ma a questo si aggiunge ora la presa di posizione della lista di maggioranza Il Nostro Borgo, che stigmatizza l’atteggiamento delle minoranze, rea a suo dire di essersi espresse senza essersi realmente documentate sul motivo del contendere.

Il Nostro Borgo ribadisce che si tratta di un progetto a costo zero, realizzato dai tecnici del Comune con un’idea di fondo che secondo questa lista della maggioranza di Sansepolcro è “culturalmente significativa e rispettosa della storia della città”. D’altronde, osserva Il Nostro Borgo, “se per il comune cittadino risulta difficile accedere alle carte dettagliate presenti negli uffici comunali, non si può dire altrettanto per i consiglieri di opposizione che anzi, nel rispetto dei propri elettori e del loro stesso incarico, avrebbero possibilità di consultare facilmente tutti i vari atti e documenti per esaminarli ed approfondire la questione”.

Da qui l’accusa a Movimento 5 Stelle e PD di superficialità, visto che questi due gruppi di opposizione hanno voluto “criticare senza nemmeno aver visto il progetto e senza avere la benché minima idea di cosa si tratti”. E Il Nostro Borgo conclude rimandando tutti alla presentazione del progetto di arredo per la Piazza alla Città, prevista nella serata del 31 Luglio, per ricordare i 74 anni dalla distruzione della Torre di Berta. In quell’occasione – chiosa la nota de Il Nostro Borgo – “i cittadini avranno modo di valutare e giudicare questo progetto atteso da anni e l’Amministrazione ascolterà tutti gli spunti e i contributi, apportando eventualmente nuove modifiche o correzioni".