L'amministrazione si impegna ad appoggiare SOGEPU in caso di vincita per la gara sulla gestione dei rifiuti

L'amministrazione si impegna ad appoggiare SOGEPU in caso di vincita per la gara sulla gestione dei rifiuti
L'amministrazione si impegna ad appoggiare SOGEPU in caso di vincita per la gara sulla gestione dei rifiuti

Dibattito aperto in consiglio comunale sul sostegno dell’amministrazione a Sogepu per la gara pubblica della gestione di rifiuti. Con i 13 voti favorevoli di Pd, Psi e La Sinistra e il voto contrario di Fratelli d’Italia, il consiglio comunale di Città di Castello ha deliberato che “assumerà tutti gli atti necessari e conseguenti che, nell’eventualità di aggiudicazione della gara della società tifernate, permettano a Sogepu di garantire l’esecuzione del servizio pubblico”. Lega, Tiferno Insieme e Castello Cambia hanno deciso di non partecipare al voto. L’atto, come spiegato in commissione dal segretario comunale Bruno Decenti, faceva in particolare riferimento, sulla scorta di un parere legale di uno studio specializzato, “alla costituzione di una società di capitali, richiesta dalla legge, in caso di offerta presentata in raggruppamento temporaneo di impresa”. Ma se pure l’assessore all’Ambiente Massimo Massetti ha ribadito come l’atto giunga al termine di un lungo lavoro ed ha spiegato i punti cardine dei processi amministrativi legati agli ultimi anni di gestione dei rifiuti alcune parti politiche hanno sottolineato come sia importante valutare anche altri partner, rivedere il piano di impresa. Un dovere secondo Bacchetta che sottolinea come questo sia un atto dovuto per scongiurare ricorsi dato che in questa gara ci sono molti partecipanti. Il piano industriale va aggiornato, ha sottolineato il vicesegretario Giuseppe Rossi, ma allo stesso tempo è necessario blindare la possibilità che Sogepu partecipi ad una gara da 300milioni di euro.