Cose di Lana - Supermaglia: ieri è andata deserta anche la terza asta giudiziaria

Cose di Lana - Supermaglia: ieri è andata deserta anche la terza asta giudiziaria
Cose di Lana - Supermaglia: ieri è andata deserta anche la terza asta giudiziaria

Mancano ancora certezze per il futuro nella tormentata vicenda Cose di Lana/Supermaglia: infatti è andata deserta anche la terza asta giudiziaria relativa al fallimento di Cose di Lana. Ma c’è un fatto nuovo di particolare rilievo, perché sono state presentate delle offerte di pari importo, che adesso sono all’attenzione del Tribunale di Arezzo: una viene dalla vecchia proprietà di Supermaglia che ha il diritto di prelazione, l’altra invece è quella della cooperativa “Maglificio 38”, costituita da poco appunto da 38 dei circa 80 lavoratori dipendenti dell’azienda, che si candidano a nuovi titolari dell’impresa. Prima di questa già altre due aste erano andate deserte, con un prezzo base sceso a 924mila euro per un ribasso del 15% rispetto all’asta precedente. La cooperativa “Maglificio 38” intende acquistare solo le attrezzature per la produzione, l’outlet di via Senese Aretina e alcuni marchi: “Il Granchio”, “Francesca Dei” e altri ancora; resta fuori da questa operazione il marchio “Bramante”, che appartiene a Co.Fin.Co., cioè alla famiglia Conti fondatrice dell’impresa 70 anni fa. “Bramante” verrà messo all’asta per contro proprio il 20 luglio prossimo.