Il comitato per la salute Altotevere sud annuncia nuove battaglie sul caso color glass di Trestina

Il comitato per la salute Altotevere sud annuncia nuove battaglie sul caso color glass di Trestina
Il comitato per la salute Altotevere sud annuncia nuove battaglie sul caso color glass di Trestina

Caso color Glass, a pochi giorni dalla commissione consiliare il comitato per la salute Altotevere sud torna all’attacco e ribadisce che, alla luce delle affermazioni  fatte da dirigenti regionali, professionisti di Arpa e Usl, scienziati Universitari, l’unica azione possibile per la tutela della salute dei cittadini è la revoca definitiva delle autorizzazioni ad oggi rilasciate e la chiusura dell’azienda. Il comitato in una nota firmata da Valeria Passeri evidenzia lo studio sulle analisi delle emissioni commissionato dalla stessa Color Glass all’Università di Perugia. In base a quanto sostiene il comitato lo studio metterebbe in evidenza la presenza di sostanze inquinanti - riconducibili alla diossina-  nelle emissioni provenienti dal forno essiccatore, ipotesi sulla quale, allo stato attuale, manca il crisma dell’ufficialità. Quindi per il comitato la delocalizzazione, vista la criticità della situazione emersa, non appare più risolutiva e annuncia iniziative, in ogni sede, per accertare fatti e responsabilità.