A Villa Montesca dal 22 gennaio al 2 febbraio Formazione Europea Sulle Politiche Anticorruzione

A Villa Montesca dal 22 gennaio al 2 febbraio Formazione Europea Sulle Politiche Anticorruzione
A Villa Montesca dal 22 gennaio al 2 febbraio Formazione Europea Sulle Politiche Anticorruzione

Un altro appuntamento nel calendario di eventi di alta formazione che vedono Villa Montesca sede di attività a livello internazionale.

Prende infatti il via la Winter School “Preventing corruption through Administrative Measures" che si svolgerà fino a giovedì 2 febbraio a Roma presso la sede dell’ANAC ed a Città di Castello presso Villa Montesca.

Il corso, finanziato dall'Unione europea nell'ambito del Programma Hercule III di OLAF, Ufficio europeo anti frodi e gestito dal Dipartimento di Scienze politiche dell’Università degli Studi di Perugia, è diretto dal Prof. Enrico Carloni ed è rivolto ad esperti e funzionari di paesi dell'est europa e della zona balcanica, attivi nella gestione delle politiche anticorruzione.

Prevenzione, appalti pubblici, etica pubblica e codici di condotta sono solo alcuni dei temi trattati da docenti e relatori di enti ed università italiane e straniere. La Winter School - dalla durata complessiva di 11 giorni - vede il Dipartimento di Scienze politiche dell’Ateneo perugino collaborare con ANAC, Autorità nazionale anticorruzione, RAI Regional Anti-corruption Initiativecon sede a Sarajevo e Fondazione Hallgarten Franchetti, che ospiterà a Villa Montesca parte delle attività didattiche.

Nell’ambito del corso sono previsti anche gli interventi del Presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione Raffaele Cantonee del Magnifico Rettore Franco Moriconiche porterà i saluti dell'Ateneo.

“L’attività” ha dichiarato il prof. Enrico Carloni “si inserisce nelle tematiche della legalità e dell'anticorruzione, centrali per il Dipartimento di Scienze politiche, come dimostra anche il progetto di sviluppo "Dipartimento di eccellenza", recentemente ammesso a finanziamento”.

Particolare soddisfazione è stata espressa dal prof. Angelo Capecci, presidente della Fondazione: “L’iniziativa si inserisce nel quadro dei rapporti di collaborazione con l’Università degli Studi di Perugia, confermando l’impegno presso dal Rettore per lo sviluppo di progetti congiunti e l’attenzione per il territorio tifernate; inoltre l’utilizzo di Villa Montesca per iniziative di livello internazionale, come avvenuto per la Fall School del progetto “LIFE” tesa a promuovere una didattica innovativa della religione, per le attività del progetto PROMEDHE, promosso dal Dipartimento Nazionale di Protezione Civile, teso a formare operatori per interventi in emergenza sui BBCC e per il convegno promosso dalla Rete europea EAN sulle tematiche della prevenzione del bullismo, dimostrano la validità della strada intrapresa dalla Fondazione per valorizzare l’eredità dei baroni Franchetti, sia dal punto di vista materiale che immateriale”.