Iniziative natalizie fallimentari a Città di Castello: bilancio totalmente negativo per Castello Cambia

Iniziative natalizie fallimentari a Città di Castello: bilancio totalmente negativo per Castello Cambia
Iniziative natalizie fallimentari a Città di Castello: bilancio totalmente negativo per Castello Cambia

Giunta al termine la pausa natalizia con tutte le manifestazioni ad essa legate, arriva il momento dei bilanci. Amministrazione comunale soddisfatta per come si sono concluse tutte le iniziative delle ultime settimane e per il grande afflusso di pubblico. Non è invece della stessa opinione il gruppo consiliare Castello Cambia che, tramite il  coordinatore Roberto Colombo e la consigliera comunale Emanuela Arcaleni, fa sapere quanto invece le manifestazioni natalizie sia state un flop totale. A cominciare dal fallimento del mercatino dell'8 dicembre nel rione Prato per arrivare al Capodanno, che ha visto una piazza quasi vuota, mentre in altre città dell'Umbria ci sono state iniziative accompagnate da spettacoli di alto valore culturale. “È il deserto delle idee - rincara la dose Emanuela Arcaleni, consigliera comunale Castello Cambia. In altre città, oltre a feste di piazza partecipate e festose, le amministrazioni hanno messo a disposizione concerti, spettacoli teatrali e pirotecnici di livello, iniziative culturali in grado di attirare giovani e meno giovani, rivitalizzando centro storici e animando le attività commerciali. A Città di Castello il deserto delle idee e delle iniziative ha fatto sì che i tifernati siano rimasti nelle proprie case o siano scappati in altre città. E il futuro prossimo non promette niente di buono: chiunque abbia il coraggio di cercare sul portale gli “eventi” programmati per i  prossimi mesi, troverà il deserto". I risultati che il sindaco Bacchetta e l'assessore Carletti rivendicano sono quindi inesistenti e frutto di un'amministrazione che ha concluso il 2017 ponendo fine a molte manifestazioni simboliche della città.