Rapina ad un esercizio commerciale a San Giustino. Legato e picchiato il proprietario dell’attività

Rapina ad un esercizio commerciale a San Giustino. Legato e picchiato il proprietario dell’attività
Rapina ad un esercizio commerciale a San Giustino. Legato e picchiato il proprietario dell’attività

Violenta rapina ai danni del proprietario di un esercizio commerciale nel comune di San Giustino. Il fatto è accaduto sabato 6 gennaio intorno alle 23 quando l’uomo, uscito per gettare la spazzatura, si è ritrovato davanti due malviventi con il volto coperto che armati lo hanno minacciato. L’uomo dopo essere stato condotto all’interno del suo locale, è stato legato ad una seggiola, imbavagliato e picchiato fino a perdere sensi. Nel frattempo i ladri hanno provveduto a svuotare la cassa con l’intero incasso della giornata e hanno rubato sigarette, tagliandi delle lotterie istantanee e infine hanno aperto una macchina videolottery per sottrarne il contenuto. Dopo la fuga dei ladri, l’uomo è rimasto legato alla seggiola senza possibilità di chiedere aiuto per alcune ore, fino a quando intorno alle 4 del mattino, una pattuglia dei carabinieri è intervenuta sul posto dopo aver notato il locale aperto ad un orario insolito. Una volta entrati, i militari dell’ Arma hanno ritrovato l’uomo legato e ferito e hanno così chiamato gli operatori del 118 che hanno trasportato la vittima in ospedale. All’uomo sono state diagnosticate contusioni ad una spalla e al volto. I carabinieri stanno indagando sul caso.