Tre persone finite in manette per furti commessi in vallata e nel perugino.

Tre persone finite in manette per furti commessi in vallata e nel perugino.
Tre persone finite in manette per furti commessi in vallata e nel perugino.

La scorsa settimana, i Carabinieri delle Compagnie di Città di Castello e Foligno, nonché della Sezione di Polizia Giudiziaria della Procura della Repubblica presso Tribunale di Perugia hanno dato esecuzione ad un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP del Tribunale di Spoleto, su richiesta delle Procure di Spoleto e Perugia, nei confronti di tre soggetti con pregiudizi di polizia, tra i quali due albanesi di 34 e 35 anni residenti a Perugia e un italiano 46enne, originario di Napoli ma residente a Bastia Umbra.

Gli arrestati sono indagati a vario titolo per furto aggravato e ricettazione, in quanto ritenuti responsabili di aver commesso un furto in abitazione e un altro all'interno di un capannone industriale, nella prima decade di Febbraio dello scorso anno.  

In particolare, le indagini, supportate anche da specifiche attività tecniche, hanno permesso di raccogliere concordanti e univoci elementi di reità circa un furto in abitazione commesso a Deruta, tramite effrazione di una porta finestra. In quell’occasione sono stati asportati monili, denaro e beni per un valore complessivo di 4.900 Euro circa, oltre a un’ingente quantità di bottiglie di vino per 9.500 Euro, rubata a Marsciano in un capannone industriale utilizzando un furgone Iveco Daily anch’esso rubato. In quest'ultima circostanza, tutte le confezioni di vino asportate sono state successivamente ritrovate all'interno di un container a Corciano.