Al via i lavori all’isola ecologica di Sansepolcro: nuova sede temporanea e nuovo orario di apertura

  Al via i lavori all’isola ecologica di Sansepolcro: nuova sede temporanea e nuovo orario di apertura
Al via i lavori all’isola ecologica di Sansepolcro: nuova sede temporanea e nuovo orario di apertura

Sono partiti i lavori di adeguamento e riqualificazione dell’isola ecologica. Da lunedì 5 marzo il servizio sarà trasferito provvisoriamente negli spazi antistanti la vecchia sede. La struttura sarà a disposizione dei cittadini il lunedì, il mercoledì, il venerdì e il sabato dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 17.00. Giovedì 1 e domenica 4 marzo resterà chiusa. Lo spostamento temporaneo della sede del centro di raccolta è stato deciso dall’amministrazione comunale e dal gestore Sei Toscana per permettere ai cittadini la raccolta differenziata dei materiali recuperabili.

“Come annunciato nei mesi scorsi, ci apprestiamo ad eseguire un intervento fondamentale nell’ambito della gestione dei rifiuti – afferma Luca Galli, vicesindaco a assessore all’Ambiente –  Il centro di raccolta comunale rappresenta un importante strumento per la nostra comunità, per questo l’amministrazione ha scelto di investire nei suoi preziosi servizi. L’obiettivo è quello di restituire alla città una struttura ancora più efficiente entro la fine dell’anno. Nel frattempo l’isola continuerà ad essere regolarmente operativa nella vicina sede provvisoria con l’estensione del servizio al sabato pomeriggio, scelta che siamo convinti possa essere molto utile ai cittadini in attesa di ottimizzare gli orari di apertura.”

Il centro di raccolta di Sansepolcro accoglie molte tipologie di rifiuto: rifiuti metallici, apparecchiature elettriche, olio esausto, potature, farmaci scaduti, batterie e pile. Per questi ultimi tipi di rifiuti ci sarà una riorganizzazione del servizio di raccolta in tutto il territorio biturgense: “Con l’obiettivo di garantire un servizio sempre più efficiente e capillare – annuncia Galli – a partire dal 1 marzo saranno a disposizione dei cittadini 38 nuovi punti di raccolta di farmaci scaduti, pile e batterie, posizionati nei pressi delle farmacie e dei supermercati in ogni zona e frazione della città. In aggiunta alle tipologie di rifiuti già consentite, infine, dal 5 marzo sarà attivo un nuovo servizio che permetterà agli utenti di conferire al centro raccolta anche pneumatici e materiali inerti provenienti da piccoli lavori domestici.”