Nuovi appuntamenti al Teatro Alla Misericordia sabato 24 e domenica 25 febbraio

Nuovi appuntamenti al Teatro Alla Misericordia sabato 24 e domenica 25 febbraio
Nuovi appuntamenti al Teatro Alla Misericordia sabato 24 e domenica 25 febbraio

Torna LA PAGINA PIU BELLA DEL MONDO all’interno della stagione teatrale di Laboratori Permanenti, il 24 febbraio 2018 ore 18 presso il Teatro Alla Misericordia di Sansepolcro.

Microfoni aperti: il pubblico diventa protagonista.
In questa occasione, tutti coloro che lo desiderano, possono incontrarsi e leggere alcune delle pagine più belle del loro libro preferito.
Sarà un momento di aggregazione per promuovere diversi generi letterari, stili di scrittura, autori moderni e classici di tutto il Mondo.
È anche stimolante assistere ad un confronto generazionale, ovvero capire quali temi stanno più a cuore ai ragazzi e quali interessano invece agli adulti.

Precede alle ore 17, l’Incontro con Spettatori Erranti e presentazione della stagione teatrale di Laboratori Permanenti e Kilowatt tutto l'anno.

Domenica 25 febbraio 2018 ore 17.30 al Teatro Alla Misericordia di Sansepolcro appuntamento con INCONTRI CON LA MUSICA “Il Nabucco” di G. Verdi, una narrazione di e con Michele Casini.

Nabucco (il titolo originale completo è Nabucodonosor) è la terza opera lirica di Giuseppe Verdi e quella che ne decretò il successo. Composta su libretto di Temistocle Solera, Nabucco fece il suo debutto con successo il 9 marzo 1842 al Teatro alla Scala di Milano alla presenza di Gaetano Donizetti. È stata spesso letta come l'opera più risorgimentale di Verdi, poiché gli spettatori italiani dell'epoca potevano riconoscere la loro condizione politica in quella degli ebrei soggetti al dominio babilonese. La lettura fu incentrata soprattutto sul famosissimo coro “Va, pensiero, sull' ali dorate”, intonato dal popolo ebraico, ma il resto del dramma è invece incentrato sulle figure drammatiche dei Sovrani di Babilonia Nabucodonosor II e della sua presunta figlia Abigaille. Occorre inoltre ricordare che il librettista Solera aderì alla battaglia risorgimentale da posizioni neoguelfe, circostanza che giustificherebbe la collocazione di un'autorità di tipo religioso, l'inflessibile pontefice Zaccaria, a capo della fazione ebraica. L'opera venne realizzata dopo un periodo travagliato della vita di Verdi, in quanto non solo egli era andato incontro a un fiasco con la rappresentazione della sua opera Un giorno di regno il 5 settembre 1840, ma aveva anche subito la morte della moglie Margherita Barezzi e dei figli Virginia e Icilio. Ciò lo aveva condotto a un rifiuto totale di comporre brani musicali, se non che venne contattato dall'impresario teatrale Bartolomeo Merelli, il quale gli propose un libretto composto da Temistocle Solera. Questo libretto, il quale recava appunto il nome di “Nabucco”, colpì a tal punto Verdi che accettò volentieri di musicare l'opera. L'opera fu il primo grande successo del compositore delle Roncole di Busseto e diede il via alla sua irresistibile affermazione sui palcoscenici italiani. Il caso singolare del coro "Va' pensiero": per decenni considerato tiepidamente, fu "consacrato" dallo stesso compositore in una sua tarda rievocazione della nascita di questo melodramma e divenne mitologia dopo l'esecuzione diretta da Toscanini un mese dopo la morte. Di questo e di molto altro parlerà Michele Casini domenica 18 febbraio alle 17.30 durante il primo degli “Incontri con la Musica” organizzati da Laboratori Permanenti al Teatro Alla Misericordia di Sansepolcro. Come sempre la conferenza-spettacolo si avvarrà di filmati tratti da spettacoli messi in scena nei più importanti teatri lirici del mondo.

INFO E BIGLIETTERIA:
laboratoripermanenti.promotion@gmail.com
334.5441166 - 328.4186716

Ingresso: intero € 9 - ridotto € 6

Ingresso ridotto per tutti coloro che presenteranno la tessera Laboratori Permanenti, Kilowatt, Amici della Musica.

Friendly Card 4 ingressi: € 20 - Tessera Riduzione Laboratori Permanenti € 5