Commemorato il sacrificio di Donato Fezzuoglio a dodici anni dalla sua scomparsa

Commemorato il sacrificio di Donato Fezzuoglio a dodici anni dalla sua scomparsa
Commemorato il sacrificio di Donato Fezzuoglio a dodici anni dalla sua scomparsa

Umbertide martedì 30 gennaio è tornata a commemorare l’appuntato dei Carabinieri Donato Fezzuoglio, medaglia d’oro al valore militare, che morì dodici anni fa mentre cercava di sventare una rapina ai danni del Monte dei Paschi di Siena in via Andreani. Sono state depositate delle corone di alloro sulla lapide eretta nel luogo dove Fezzuoglio fu colpito, e lì le autorità civili e militari, gli studenti e i cittadini si sono stretti intorno alla vedova Emanuela Becchetti e al figlio Michele. Erano presenti Commissario prefettizio del Comune di Umbertide Castrese De Rosa, il comandante della Legione Carabinieri Umbria gen. Massimiliano Della Gala, il comandante provinciale col. Giovanni Fabi, il comandante della Compagnia di Città di Castello magg. Giuseppe Manichino, il maresciallo Antonio Raganato, il questore di Perugia Giuseppe Bisogno, rappresentanze delle associazioni combattentistiche e dell'Arma. Sono intervenuti anche alcuni studenti delle scuole locali e una delegazione del Comune di Bella, città natale di Donato Fezzuoglio. Dopo la cerimonia è stata celebrata la messa dal vescovo mons. Mario Ceccobelli nella chiesa di Cristo Risorto.