Sicurezza e lavori pubblici a Sansepolcro: i numeri del 2018.

Sicurezza e lavori pubblici a Sansepolcro: i numeri del 2018.
Sicurezza e lavori pubblici a Sansepolcro: i numeri del 2018.

Un 2018 importante a Sansepolcro in fatto di sicurezza e lavori pubblici: come ha ricordato anche l’assessore al ramo Riccardo Marzi, l’annata è stata segnata dal ritorno della Compagnia Carabinieri, mentre la città attende nell’imminente 2019 i primi cantieri per varie realizzazioni. I primi 12 mesi di lavoro della rinata Compagnia Carabinieri hanno già raggiunto alcuni esiti di rilievo per la comunità locale, tanto più che le operazioni delle forze dell’ordine si avvantaggiano adesso del nuovo sistema di videosorveglianza, con telecamere che sono in grado di leggere le targhe e che sono state installate ai principali ingressi del centro cittadino. Da ricordare poi che per quel che riguarda la parte antica della città biturgense l’amministrazione comunale ha preparato una progettazione che ha già ottenuto vari finanziamenti: si va dagli orti sociali sulle mura ai fondi per la sicurezza sismica ai privati. Marzi in merito ha dichiarato che manca ancora lo sblocco di alcuni passaggi burocratici, ricordando inoltre che per ciò che concerne i lavori pubblici, il Comune si è occupato della riasfaltatura di varie arterie strategiche, della sistemazione dello stadio e della messa in sicurezza di viale Pacinotti. Per il 2019 che comincia fra pochi giorni si annunciano alcuni maxi cantieri, dall’ampliamento della scuola primaria Collodi con la creazione della palestra, alla ristrutturazione della scuola Buonarroti e al tanto atteso e discusso nuovo Ponte sul Tevere, per il quale la municipalità annuncia la fine del percorso burocratico. Il tutto per la ragguardevole cifra di circa 7,5 milioni di euro di appalti.