Continuità assistenziale in Valtiberina Toscana: ecco come è organizzata la ex guardia medica nei giorni delle festività.

Continuità assistenziale in Valtiberina Toscana: ecco come è organizzata la ex guardia medica nei giorni delle festività.
Continuità assistenziale in Valtiberina Toscana: ecco come è organizzata la ex guardia medica nei giorni delle festività.

Nelle festività natalizie la Asl Toscana Sud Est ha voluto ricordare a tutti gli utenti il servizio di Continuità assistenziale (cioè la ex guardia medica) che garantisce l’assistenza medica di base per i problemi che si possono verificare nelle ore notturne, nei giorni festivi e prefestivi, al di fuori degli orari di attività del medico di base o del pediatra di libera scelta. Il Medico di continuità assistenziale risponde telefonicamente e, nel caso lo ritenga necessario, con una visita a casa. Può, inoltre, prescrivere farmaci indicati per terapie non differibili o necessari alla prosecuzione della terapia la cui interruzione potrebbe aggravare le condizioni di salute e rilascia certificati di malattia in casi di stretta necessità e per un periodo massimo di tre giorni o può proporre, in casi specifici, il ricovero in ospedale. Il servizio è gratuito per i residenti di qualsiasi fascia di età. I non residenti pagano la quota di 20 euro per la visita ambulatoriale e di 30 euro per visita domiciliare. È fondamentale sapere che il medico di continuità assistenziale non ha funzioni di emergenza-urgenza, che sono garantite esclusivamente dal Servizio 118. La Continuità Assistenziale è attiva, sempre, in orario notturno dalle 20 alle 8 del giorno successivo. Durante il giorno, il servizio sarà attivo dalle ore 8 alle 20 nei giorni 25, 26, 29, 30 dicembre e 1, 5, 6 gennaio. Dalle 10 alle 20 nei giorni prefestivi di lunedì 24 dicembre e lunedì 31 dicembre 2018. Dalle 20 alle 22 e  dalle 10 alle 12 in Valtiberina è prevista la possibilità di effettuare visite recandosi in ambulatorio (cosiddetto Libero Accesso) il 29 dicembre e il 5 gennaio ad Anghiari dalle 8:30 alle 10:30 e a Pieve S. Stefano dalle 11 alle 13. Al di fuori di questi orari, ogni richiesta d'intervento del Medico di Continuità assistenziale deve essere attivata dal centralino dedicato, 0575 303730.