Maxi controllo da parte della Polizia di Stato nel territorio tifernate. Segnalazioni, denunce e ritiri di patente fra le 84 persone fermate ed identificate.

Maxi controllo da parte della Polizia di Stato nel territorio tifernate. Segnalazioni, denunce e ritiri di patente fra le 84 persone fermate ed identificate.
Maxi controllo da parte della Polizia di Stato nel territorio tifernate. Segnalazioni, denunce e ritiri di patente fra le 84 persone fermate ed identificate.

Controlli straordinari del territorio tifernate da parte degli Agenti del Commissariato di Città di Castello, con l’ausilio di personale del Reparto Prevenzione Crimine “Umbria - Marche”, la finalità è quella di contrastare fenomeni di criminalità. L’attività che si è svolta nei giorni scorsi si era incentrata sul pattugliamento del centro storico di Città di Castello, sono stati controllati sei esercizi pubblici e identificate 84 persone. E’ stato trovato in possesso di un involucro contenente gr. 2,41 di hashish un 18enne salvadoregno privo di precedenti di polizia: sequestrata la sostanza stupefacente e segnalato il giovane alla Prefettura di Perugia. Ritirata la patente di guida ad un 20enne italiano, già noto alle forze dell’ordine, rintracciato all’interno di una sala giochi cittadina e colto in flagrante nel tentativo di occultare una modica quantità di hashish di cui era in possesso. I poliziotti hanno proceduto al controllo degli occupanti di un’auto, due giovani di 38 e 35 anni di nazionalità algerina, con precedenti in materia di stupefacenti e reati contro il patrimonio, apparsi agli operatori in evidente stato di alterazione. Condizione, questa, suffragata dalla presenza, nell’abitacolo della vettura, di alcuni fogli in alluminio recanti tracce di sostanza stupefacente. Da un successivo controllo è emersa la presenza di un involucro contenente gr. 0,43 di eroina. Sostanza che, anche in questo caso, è stata sottoposta a sequestro. Ai trasgressori, assuntori di stupefacenti, è stato contestato l’illecito amministrativo previsto dalla normativa vigente. In ultimo è stato deferito, in stato di libertà, alla competente Autorità Giudiziaria, un 38enne che si è rifiutato di sottoporsi agli accertamenti sullo stato di alterazione psicofisica conseguente all’assunzione di sostanze stupefacenti, con conseguente ritiro della patente di guida.

 

Ultime notizie di Cronaca per Città di Castello