Rapina in un negozio di Kebab e ancora furti in abitazioni. Ad Umbertide è allarme.

Rapina in un negozio di Kebab e ancora furti in abitazioni. Ad Umbertide è allarme.
Rapina in un negozio di Kebab e ancora furti in abitazioni. Ad Umbertide è allarme.

Furti, furti e persino una rapina a Umbertide nelle scorse ore.

Una rapina iniziata con questa frase: «Dacci tutti i soldi». Questo si è sentito dire il titolare dello Zam Zam Kebab, negozio di via Roma a Umbertide che vende appunto kebab e affini da uno sconosciuto a volto scoperto che gli puntava contro una pistola semi automatica.

Il bottino è di 250 euro.

E' questa, in sintesi, la dinamica di una rapina a mano armata avvenuta intorno alla mezzanotte di martedì scorso a Umbertide.

A compierla due individui a volto coperto - uno dei due armato di pistola (forse finta, ma in tutto simile ad una vera semi automatica)- che hanno intimato all'artigiano di aprire la cassa e consegnargli tutto il denaro.

I due rapinatori pare parlassero un italiano perfetto, senza inflessioni particolari, ma non è chiara ancora la loro nazionalità.

Sulle prime l'uomo ha tentato di opporsi, spiegando di non avere soldi, ma alla reazione di uno dei due, che urlando ha preso a calci una sedia del negozio, ha ceduto, consegnando i 250 euro.

I due rapinatori, subito dopo l'atto criminale si sono allontanati a piedi in via XX Settembre: sul caso stanno indagando i carabinieri di Umbertide.