Ancora polemiche sul traffico in prossimità della rotatoria della E45 a Sansepolcro: il comune propone un nuovo progetto.

Ancora polemiche sul traffico in prossimità della rotatoria della E45 a Sansepolcro: il comune propone un nuovo progetto.
Ancora polemiche sul traffico in prossimità della rotatoria della E45 a Sansepolcro: il comune propone un nuovo progetto.

Fa ancora discutere la rotonda di Sansepolcro a ridosso dello svincolo della E45. Un progetto che già appena nato aveva creato qualche scontento. Dalla sua realizzazione ad oggi non si sono placate le polemiche legate alla non funzionalità di questa rotatoria che invece di agevolare il traffico lo aveva rallentato creando, soprattutto negli orari di punta, delle lunghe code. Nei mesi scorsi sono terminati i lavori della bretella realizzata per agevolare lo scorrimento del traffico in arrivo dalla zona Industriale Santa Fiora e che ha risolto le problematiche del traffico in entrata alla città. Ora però il problema rimane per il traffico in uscita e soprattutto sul web si scatena il popolo della strada. Ci sono però buone prospettive future di risoluzione. Il comune infatti, dopo aver ereditato il progetto approvato dalla precedente amministrazione, ha fin da subito incentivato la Piccini impianti Srl, azienda ideatrice e finanziatrice dello stesso progetto, per attuare una variazione alla viabilità della rotatoria. Il cantiere è terminato la scorsa estate e fin da subito sono stati evidenti i benefici della realizzazione di una bretella che ha così diviso il traffico in direzione centro e quello diretto sulla superstrada. Finora Anas si era dimostrata restia ad approvare la realizzazione di una bretella anche in uscita da Sansepolcro per immettersi agevolmente nell’imbocco della E45, ma sembra che ora le cose stiano cambiando. Dopo l’ok di Anas dunque sarà possibile realizzare un ennesimo progetto per una variazione che andrà a risolvere tutti gli intoppi legati alla viabilità biturgense. Ma se è vero che fino ad ora tutto è stato a spese dell’azienda Piccini, qualsiasi altra variazione futura peserà interamente sulle tasche dell’amministrazione. Appena ci sarà l’ok di Anas e saranno trovati i fondi necessari prenderà il via l’ennesimo cantiere che speriamo metterà la parola fine alle problematiche del traffico cittadino.